Don Fredo vuole rileggere il dogma della Transustanziazione

Un sacerdote cattolico italiano (piemontese di Centallo) , don Chiaffredo Olivero, anziano presbitero della Diocesi di Fossano (ha oltre cinquant’anni di Messa), ma che opera da anni nella Arcidiocesi di Torino col diminutivo di “don Fredo”, ha reso noto che il gruppo interconfessionale “Spezzare il pane” al quale partecipa si riunisce una volta al mese a celebrare l’eucaristia in rito ora cattolico ora protestante, con i presenti che fanno tutti la comunione.

don oliviero fredo

Don Chiaffredo Olivero (foto tratta dal sito “facebook”)

Don Fredo si è detto sicuro che questo è il vero “pensiero personale” di papa Francesco, secondo quanto da lui detto il 15 novembre 2015 durante la visita alla chiesa luterana di Roma. Ha aggiunto che il dogma della transustaziazione va riletto in chiave “spirituale” e che, stando a Gesù, la messa la può celebrare chiunque e non solo un ministro ordinato. Don Olivero ha fatto questo “outing” sull’ultimo numero di “Riforma“, il settimanale della Chiesa valdese. Lo riferisce il vaticanista Sandro Magister nell’ultimo articolo apparso sul suo blog “Settimo Cielo” in data odierna, martedì 20 giugno 2017.

cosimo de matteis

Don Fredo: ” Ci vuole un educatore in più e un Carabiniere in meno”

Annunci