“il peccato regnerà” – La Madonna ci avverte

Cari amici, l’ultimo messaggio (CLICCA QUI) della Regina della pace attraverso la veggente Marjia è particolarmente importante perché viene apertamente preannunciato un tempo di prove di fronte alle quali siamo deboli, per cui il peccato finirà per travolgerci.

podbrdo notte

La Madonna conosce ciò che accadrà e nel medesimo tempo conosce la nostra situazione spirituale, per cui ci esorta alla preghiera “giorno e notte”, in modo tale che, attraverso la preghiera, si accenda il nostro amore per Lei e per Gesù. Solo un amore al di sopra di ogni cosa per i Sacri Cuori ci permetterà di resistere alle seduzioni  e alle persecuzioni del demonio e del mondo che è sotto  il suo potere.

Chi potrà resistere in un mondo in cui “regna il peccato”, senza esserne travolto? Nessuno potrebbe resistere, senza la forza che viene da Dio, ma questa la si può attingere soltanto con la preghiera.

Noi non possiamo immaginare quali prove ci attendono, tuttavia alcune di esse sono già state anticipate dal Vangelo. Nel tempo della prova dilagherà la falsa profezia, ossia una religione che ha solo le apparenze ingannatrici, ma la cui sostanza è la negazione della verità.

copertina la croce rinnegataAttraverso di essa opera la seconda bestia dell’Apocalisse, che ha le sembianze di un agnello, ma la voce del drago, il cui scopo è di poterci all’adorazione della nuova religione, quella umanitaria, dell’uomo che si fa dio, calpestando la Croce e la salvezza che viene da Gesù Cristo. “Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.” (Marco, 13,22).

Tutto questo avviene sotto i nostri occhi, sempre che non siano già accecati. Solo con la preghiera profonda e costante potremo scoprire l’inganno, resistere alla seduzione e alla persecuzione, e conseguire la salvezza della nostra anima.


APPENDICE: Le parole della Vergine Santa di pochi giorni fa – 25 Luglio 2019- sono estremamente chiare ed esplicite. Potrebbero costituire una “sorpresa” per chi conosce molto vagamente la storia delle Apparizioni di Medjugorje. Ma non così per chi -e siamo tanti!- segue la Regina della Pace fin da quel Giugno del 1981. 

E chi più di padre Livio? Ebbene, a beneficio di tutti i lettori -fedeli e “casuali”- viene riportato un video nel quale il Direttore di Radio Maria in una delle sue benedette catechesi giovanili del venerdì sera (solo in Cielo scopriremo quanto bene hanno fatto e quante anime hanno salvato!) ci parla di Medjugorje e del futuro dell’umanità. E ci spiega bene tutto. Ascoltiamolo! E’ l’ultima chiamata della Madonna! 

Solo una ultima cosa: vi prego di considerare la data. E’ il giugno del 2012. Quindi ben prima di quel 13 marzo 2013. A scanso di equivoci: certe cose -riguardo la crisi della Chiesa, la sua apostasia, il rinnegamento della Croce da parte di preti e vescovi- padre Livio le preannuncia e le scrive da trent’anni. Il veleno modernista dentro la Chiesa era entrato ben prima del 13 marzo 2013. 

cosimo de matteis 

Il canto “Maria Madre della Chiesa” dei Messaggeri della Gioia

Nel giorno della Solennità di Maria Madre della Chiesa, istituita della  Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con il Decreto “Lætitiæ plena”  emanato l’11 febbraio del 2018, vogliamo presentare un bel canto intitolato proprio “Maria Madre della Chiesa”. Questo canto è stato realizzato il 2 Aprile 2018 dai Messaggeri della Gioia ed è stato composto ispirandosi alla Madonna Maria Madre della Chiesa del Santuario di Jaddico in Brindisi. Per conoscere meglio i “Messaggeri della Gioia” consigliamo di visitare il loro Sito internet (qui)  o anche il loro Canale You Tube (qui) 

logo-messageridellagioia

I “Messaggeri della Gioia” sono un gruppo di laici senza finalità di lucro, con lo
scopo di evangelizzare portando la parola di Dio attraverso musical religiosi.
Il gruppo è nato nel natale del 1993 come coro del Santuario di Jaddico in Brindisi
fondato da Donatella ed Armando e nel 2000 è diventato il coro ufficiale
dell’ospedale Perrino di Brindisi.

CANTALAMESSA CHOC: “E’ BERGOGLIO IL NUOVO VOLTO DELLA MISERICORDIA” (quello vecchio è Gesù)

cantalamessaAllora, vedete il “ritaglio”? Avete letto cosa vi è scritto? Siete scandalizzati? Bene. Meno male. Perché sarebbe grave se non foste scandalizzati. Naturalmente l’anziano Cappuccino non è nuovo a queste uscite poco ortodosse (eufemismo) e, dal 13 marzo in poi, è uno dei maggiori “idolatri”.

Allora, ecco le parole precise:

LUCIA ASCIONE (TV2000) : Che faccia ha la misericordia?

CANTALAMESSA: Beh, due facce direi. Una vecchia ed una nuovissima. Quella antica è il volto di Gesù , quella moderna è il volto di papa Francesco.

Gesù

I DUE VOLTI- Secondo padre Raniero Cantalamessa la misericordia ha due facce. E precisamente  Una vecchia ed una nuovissima. Quella antica è il volto di Gesù, quella moderna è il volto di papa Francesco (foto in basso)

 

BERGOGLIO

 

Ecco. Non c’è altro da aggiungere. Non ha la scusante dell’età perché è ancora abbastanza lucido e sa bene quello che dice. Anche stasera, per esempio, i brindisini lo hanno dovuto sentire accostare il grande loro Concittadino, Dottore della Chiesa, a Bergoglio. E possa San Lorenzo dal Cielo toccare il cuore di questo Confratello che come è evidente ha perso la bussola.

*

Postilla: se fra i lettori qualcuno dubitasse del fatto che un Sacerdote abbia potuto dire queste cose -ed è comprensibile che qualcuno possa dubitare- eccovi la registrazione audio video: 

Per l’esattezza le frasi riportate nell’articolo sono dal minuto 1: 27 in poi.

CONGRESSO EUCARISTICO MONDIALE 2020 IN UNGHERIA (Mancano 500 giorni….)

Mentre in Italia -ed in molte parti d’Europa- l’Ungheria viene vista con sospetto e, in alcuni casi, palesemente attaccata, ecco che da Budapest giunge l’ennesimo messaggio di amore. I cattolici ungheresi sono alle prese con la organizzazione del 52° Congresso Eucaristico Internazionale (sarebbe meglio dire “mondiale” ma vabbè).

Ed in preparazione a questo importantissimo evento gli organizzatori hanno già realizzato molti momenti di preghiera -su tutti l’Adorazione Eucaristica in tutto il mondo, di cui abbiamo già parlato– e per seguire tutte le fasi basta visitare QUESTO SITO

Intanto godiamoci questo bel video, realizzato a 500 giorni dall’inizio del Congresso, a Budapest  sul Sagrato della imponente chiesa di Santo Stefano:

 

Sia lodato Gesù Cristo!