MEDJUGORJE – Messaggio del 2 Maggio 2018 “l’Eucaristia il cuore della fede”

Cari figli, mio Figlio, che è luce d’amore, tutto ciò che ha fatto e fa, l’ha fatto e lo fa per amore. Così anche voi, figli miei, quando vivete nell’amore, amate il vostro prossimo e fate la volontà di mio Figlio.

Apostoli del mio amore, fatevi piccoli! Aprite i vostri cuori puri a mio Figlio, affinché egli possa operare attraverso di voi. Con l’aiuto della fede, riempitevi d’amore. Però, figli miei, non dimenticate che è l’Eucaristia il cuore della fede: essa è mio Figlio che vi nutre col suo Corpo e vi fortifica col suo Sangue. Essa è il prodigio dell’amore: mio Figlio che viene sempre di nuovo vivente per vivificare le anime.

Figli miei, vivendo nell’amore, voi fate la volontà di mio Figlio ed egli vive in voi. Figli miei, il mio desiderio materno è che lo amiate sempre più, poiché egli vi chiama col suo amore. Vi dona l’amore, in modo che voi lo diffondiate a tutti attorno a voi. Per mezzo del suo amore, come Madre sono con voi per dirvi parole d’amore e di speranza, per dirvi parole eterne e vittoriose sul tempo e sulla morte, per invitarvi ad essere miei apostoli d’amore. Vi ringrazio!

SANTISSIMO 2

Alfie, Appendino, le coppie gay ed il libro di “sir” Anthony Hayden

Costa ben 43 sterline, anzi  $43.64 per la precisione. Il titolo, come si dice in questi casi, è tutto un programma (Children and Same Sex Families: A Legal Handbook ) ed ancor di più lo è la copertina. Eccola: 

libro hayden QC

 

E’ un malloppo di quasi 700 pagine (si, settecento) uscito nel 2012. Si trova abbastanza facilmente online se qualche lettore vuole acquistarlo. Vi diamo pure il codice ISBN-13: 978-1846613197. Ecco. Buona lettura. Scoprirete il “pensiero” predominante riguardo le “famiglie omosessuali”, che poi è il pensiero del PD (Cirinnà, Scalfarotto e moltissimi altri -la maggioranza- di quel partito) , della sinistra “dura e pura” che ancora si definisce -ed è- comunista. E quindi LeU (il partito di Boldrini) ed altre liste minori di sinistra (Rifondazione Comunista, Potere al popolo etc). Ed è anche il pensiero di moltissimi esponenti del Movimento Cinque Stelle, su tutti Roberto Fico, Presidente della Camera e probabile prossimo Capo di un Governo che includerà tutte queste forze (bocciate dal voto popolare che ha invece scelto come coalizione il centrodestra a cui è andato quasi il 40% dei suffragi del popolo italiano) e probabilmente anche Emma Bonino e Marco Cappato (Più Europa) anch’essi sonoramente “trombati” eppure possibili protagonisti di quanto avverrà tra pochi giorni.

Si, nascerà un Governo guidato da Roberto Fico. Con possibili Ministri Monica Cirinnà, Emma Bonino, Valeria Fedeli. E proseguiranno il lavoro già iniziato dai precedenti Governi (Monti, Letta, Renzi…) e quindi non solo “matrimoni gay” ma pure bambini affidati a loro (adozione, utero in affitto, non importa come: i gay hanno “diritto” ai figli, come di recente ha fatto capire in modo plateale la signora Chiara Appendino, esponente di spicco dei 5 Stelle, iscrivendo nell’Anagrafe il “figlio” di due donne), le “civilissime” DAT, quella pagliacciata di biotestamento (che poi è eutanasia) ed altre bestialità. E magari primi timidi passi verso una possibile “tolleranza” verso rapporti sessuali tra minori ed adulti ma solo se conserzienti come già diceva Mieli e, poco dopo, un noto politico di sinistra omosessuale che ora ha due “figli” col compagno.

Ah, uno degli Autori del prestigioso libro è tale Anthony Hayden. Il Giudice che ha “in cura” il piccolo Alfie Evans. Ma questo è un dettaglio.

tweet mat

Grazie. (INCONTRO TRA IL PAPA E TOM EVANS, PADRE DI ALFIE)

Quello che hanno fatto oggi Riccardo Cascioli e Benedetta Frigerio, con la preziosissima collaborazione e mediazione di Sua Eccellenza Mons. Francesco Cavina, ha un valore grandissimo. Ad essergli grato non sarà solo Tom Evans e, un giorno -chissà-  il suo piccolo Alfie, ma l’intero mondo che sta seguendo questa incredibile vicenda che si sintetizza, a mio avviso, in due termini: la battaglia tra la vita e la morte. O ancora meglio tra la cultura della vita e la cultura della morte. Quella cultura della morte che vuole imporre l’eutanasia per chi non è degno di vivere.

Che cosa è successo? Ora ve lo diciamo: BQ

E’ successo che stamattina c’è stato un incontro a Roma tra il padre di Alfie, Thomas Evans, ed il papa (CLICCA QUI) .Thomas è arrivato questa mattina a Roma accompagnato dall’inviata de La Nuova Bussola Quotidiana Benedetta Frigerio, per una udienza privata con papa Francesco.

PAPA FRANCESCO E TOM EVANS

L’incontro è durato 20 minuti ed è stato reso possibile dal vescovo di Carpi (MO) monsignor Francesco Cavina. Il Papa ha incaricato Cavina di mantenere i rapporti tra la Segreteria di Stato e i genitori del piccolo affinché si mettano in campo tutte le iniziative perché sia rispettata la dignità della sua vita. Per la vita di Alfie si apre una speranza concreta, un canale diplomatico che consenta al piccolo di lasciare l’ospedale per recarsi al Bambin Gesù dove la struttura si è già interessata per accoglierlo. 

LA BATTAGLIA ALFIE

Sarebbe oltremodo sulfureo se i giudici inglesi si mettessero anche contro il Capo della Chiesa Cattolica. Che, fra parentesi, è anche un Capo di Stato (la Città del Vaticano).

Doveroso ringraziare chi ha reso possibile tutto questo. La Nuova Bussola Quotidiana ha non solo informato in modo corretto e costante sulla vicenda di Alfie (come nessun altra Testata ha fatto) ma si  è fattivamente impegnata per la risoluzione dei grossi problemi che la terribile dittatura del relativismo, portata avanti da Onu, UE e Stati nazionali letteralmente manovrati dalla massoneria, sta cagionando all’umanità.

cosimo de matteis

LA CAPPA DI BURKE ED IL VEGGENTE LATINOS

C’è chi si ferma all’esteriorità, all’abbigliamento (che pure ha un suo grande valore e significato: soprattutto per un Presbitero, un Religioso e piu in genere per una persona che si Consacra a Dio) e quindi molti “critici”, diciamo così, di Sua Eminenza il Cardinale Raymond Leo Burke si fermano lì: al fatto che in alcune celebrazioni avrebbe indossato delle vesti “eccessive”, così dicono. Spesso costoro, “armati” di cellulare, ti tirano fuori la foto e col ditino ti indicano la lunghezza del mantello del Porporato.

card. burke 29

Beati loro che si mettono a misurare i centimetri di un velo o la lunghezza di una Cappa cardinalizia ed in base  a questo decretare ed esporre giudizi e nutrire pregiudizi. Beati loro perché, evidentemente, sono superficiali. E chi vive in modo superficiale talvolta non comprende appieno le cose. E vive in una in una “beata leggerezza” in cui le questioni più gravi sono la lunghezza della Cappa di Burke o i guanti di costui.

card. burke 20

Ma visto che parliamo del Cardinale americano vorrei chiedere ai miei lettori, che sono certamente più informati di me, se risulta anche a loro il fatto che Burke avrebbe incontrato, alcuni mesi fa, un “veggente” sudamericano.

Il moltiplicarsi di blog ed il “rimbalzare” di voci (e foto) tra questi fra loro e tra questi ed i diabolici social rende molto difficile appurare. Eppure esistono alcuni siti che asseriscono, con una certa certezza, essere avvenuto almeno un incontro. Un incontro, pare, non casuale. E pertanto è lecito supporre esserci stata una preparazione, dei contatti eccetera.

aa

Ecco, indipendentemente dalla Cappa di Burke, sarebbe molto più utile sapere se davvero c’è questo contatto tra un noto “veggente” ed un Cardinale di Santa Romana Chiesa. Chissà se lo sapremo mai.

Domenica 8 Aprile 2018 – Commento al Vangelo e preghiera dei fedeli

E’ la Domenica dopo la Pasqua, la Domenica in Albis, II Domenica di Pasqua. Forse sarebbe più esatto parlare di Domenica della Divina Misericordia. La Chiesa ha istituito solennemente tale festa, Gesù stesso chiese esplicitamente, tramite Santa Faustina, che in questa Domenica i Sacerdoti, durante la Messa, parlassero della Divina Misericordia.

Tutti sappiamo che Dio è sempre misericordioso, come è sempre onnipotente, sempre onnisciente. Ma se ha chiesto che in questa Domenica venisse proclamata la Sua misericordia allora un motivo c’è. Buona Festa della Divina Misericordia dunque!

2 PASQUA 18

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo San Giovanni  (Gv 20, 19-31)
La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!».
Detto questo, mostrò loro le mani e il costato. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi».
Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo;  a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi».  Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù.
Gli dissero allora gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!».
Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!».
Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!».
Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!».
Molti altri segni fece Gesù in presenza dei suoi discepoli, ma non sono stati scritti in questo libro.
Questi sono stati scritti, perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

PROPOSTA PER LA PREGHIERA DEI FEDELI 

(Si intende proporre, mensilmente, alle Comunità parrocchiali e alle Comunità Religiose, alcune intenzioni di preghiera, prettamente vocazionali, ispirate alle letture del giorno, da inserire durante la Santa Messa domenicale.)

preghiera-dei-fedeli-logo

DOMENICA 8 Aprile 2018

Gli apostoli  “con grande forza rendevano testimonianza” della Risurrezione del Signore. Anche oggi Gesù invia la sua Chiesa nel mondo ad annunciare il grande evento della sua Pasqua. Chiediamo perciò al Signore che continui a chiamare i nostri giovani, come gli apostoli, a consacrare la propria vita all’annuncio del Vangelo, perché siano “testimoni” credibili del suo amore. Per questo preghiamo.

NOVENA ALLA DIVINA MISERICORDIA – Ottavo Giorno

Ottavo giorno (Venerdì in Albis)

Meditare sulle parabole della Divina Misericordia (cfr. Lc 10,29-37;15,11-32;15,1-10) puntualizzando sia il sollievo della sofferenza verso i vivi e i defunti, come anche la promozione integrale dell’uomo e la necessità di avvicinare i lontani.

Parole di nostro Signore: “Oggi portami le anime che si trovano nel Purgatorio ed immergile nell’abisso della mia Misericordia, affinché gli zampilli del mio sangue ristorino la loro arsura. Tutte queste povere anime sono da me immensamente amate; esse soddisfano la Giustizia Divina. È in tuo potere portar loro sollievo offrendo tutte le indulgenze e le offerte espiatorie prese dal tesoro della mia Chiesa. Se tu conoscessi il loro tormento, non smetteresti di offrire l’elemosina delle tue preghiere e di pagare i debiti che esse hanno contratto con la mia Giustizia”.

Preghiamo per le anime del Purgatorio.

Misericordiosissimo Gesù, che hai detto: “Misericordia io voglio” (Mt 9,13), accogli, ti preghiamo, nella dimora del tuo Cuore infinitamente pietoso le anime del Purgatorio, che ti sono molto care, ma che devono tuttavia soddisfare alla Giustizia Divina. I torrenti di sangue e di acqua, che sgorgano dal tuo Cuore, spengano le fiamme del fuoco del Purgatorio, affinché anche là si manifesti la potenza della tua Misericordia.

Pater… Ave… Gloria…

Eterno Padre, dà uno sguardo compassionevole alle anime che soffrono nel Purgatorio. Per i meriti della dolorosa Passione di tuo Figlio e per l’amarezza che riempì il suo Cuore sacratissimo abbi pietà di quanti si trovano sotto lo sguardo della tua Giustizia.

Ti chiediamo di guardare queste anime solo attraverso le Piaghe del tuo Figlio prediletto, perché siamo convinti che la tua Bontà e Misericordia non hanno limiti. Amen.

Segue la Coroncina alla Divina Misericordia

Si recita con la Corona del Rosario

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Padre nostro

Ave Maria

Credo Apostolico

IO CREDO  in Dio, Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra.
E in Gesù Cristo, suo unico Figlio,
nostro Signore,
il quale fu concepito di Spirito Santo,
nacque da Maria Vergine,
patì sotto Ponzio Pilato,
fu crocifisso, morì e fu sepolto;
discese agli inferi;
il terzo giorno risuscitò da morte;
salì al cielo,
siede alla destra di Dio Padre onnipotente:
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo,
la santa Chiesa cattolica,
la comunione dei santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne,
la vita eterna.
Amen

 

di seguito:

1 volta:

Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio, Nostro Signore Gesù Cristo, in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

e 10 volte di seguito:

Per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero.

Si ripetono per 5 decine

alla fine si ripete 3 volte:

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero.

1 volta

O Sangue e Acqua, che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi, confido in Te.

Amen.

Segno della Croce