Sacra Famiglia e presepi – Quando si può essere originali senza essere blasfemi

Post super veloce (almeno spero: spesso paro con tale intenzione e poi mi dilungo…) : questa immagine, trovata poco fa, mi è parsa originale. Diversa rispetto a quelli che definiamo “canoni tradizionali” ma comunque – ed è precisamente questo il punto- rispettosa della Vergine Maria. Eccola qui;

madonna dormiente con bambino

Immagine tenerissima, degna della Madre di Dio ! Ogni madre, per addormentare il proprio pargolo, ricorre al metodo più usato, che da tranquillità e sicurezza al proprio bimbo. Tra l’altro immagino il dialogo personale e privato tra madre e figlio ! La madre può ascoltare il piccolo che le confida le sue piccole esperienze della vita, oppure è lei che gli racconta qualcosa, che può essere una favola o…. le grandi meraviglie di Dio ! Maria avrà certamente creato mille occasioni per poter parlare con il suo piccolo Gesù. Bravo l’artista! (Dal commento di una lettrice “fedele” di questo sito) 

Credo che la troviate pure voi alquanto originale e diversa rispetto, per esempio, alle tradizionali immagini di “Madonna con Bambino” (cercate su google e vedrete se sto dicendo una cosa imprecisa od inesatta). Ed ho pensato subito questo: quante volte avviene che degli artisti (realmente tali od improvvisati) pur di “stupire” realizzino delle opere che magari effettivamente stupiscono ma a che prezzo….
Non pensate solo ai bizzarri presepi (esistono davvero!) con “due madonne” o “due san giuseppe” che sono un piegarsi alla logica del mondo, del politically correct, che vorrebbe come una cosa normale la presenza/esistenza di “due mamme” e/o “due padri” con implicito omaggio alla pederastia ed altre perversioni (ritenute non solo “normali” ma moralmente accettabili, lecite ed anzi meritevoli di encomio) ma pure all’esistenza di vere mancanze di rispetto alla Madre di Dio attraverso disegni, quadri, presepi ma pure scritti irriguardosi oltre che molto prossimi alla eresia.

Ed invece guardiamo questa immagine (proveniente, chissà, forse pure essa da un presepio) e contempliamo il tenero affidarsi del Bambino –Gesù, il Figlio di Dio- alla Madre.

Una immagine, lo ripeto, forse inusuale ma che non intacca minimamente la santità della Madre di Dio, l’Immacolata, e men che meno irrispettosa verso il Signore Gesù.
Ecco, avevo promesso un “post super veloce” e quindi mi taccio e non indugio oltre nel parlarvi. Anche se preannuncio un post (spero meno improvvisato di questo) sul grande super mega artista, tale Rupnik o come si chiama lui.

Annunci

Attacco alla Verginità ed all’Immacolato Concepimento: solo padre Livio difende la Madonna?

Che siano i teologi, se lo vogliono, a trarre le dovute conclusioni sulla Omelia di Natale di Enzo Bianchi. Io, da profano,  dico solo  che vi son almeno due svarioni: non vi è la esplicita e chiara affermazione che Gesù è l’Unigenito Figlio di Dio –il ragionier Bianchi ha forse delle idee particolarmente creative sulla Santissima Trinità- poi vi è una esplicita “negazione” di alcuni importantissimi passi veterotestamentari ed anche questa, purtroppo, non è una novità: da Lutero in poi in tantissimi si “divertono” a cambiare la Parola di Dio e ad “aggiornarla”(Di recente stanno aggiornando pure la Liturgia ed il Catechismo: poi toccherà alla Santissima Eucaristia).

Ma quello che è assai grave nelle parole della “predica” (a Natale, capite? A Natale!) di Enzo Bianchi è questo ignobile passo: “Maria, la madre, lo partorisce nel dolore, come ogni donna, mentre il marito Giuseppe è là, solo, con lei; poi certamente deve averlo trattato come fanno tutte le madri con chi esce dal loro grembo”.

 

enzo bianchi

Il Fondatore della Comunità di Bose – Enzo Bianchi, ragioniere, classe ’43, piemontese, è tristemente noto per aver, fra le altre cose, definito la Madre di Dio una “ruota del carro” (CLICCA QUI)

Verrebbe la tentazione di non commentare, di far passare sotto silenzio questa oscena affermazione sulla cui scaturigine non si può non dire –perché lo si avverte nitido- il fetido e sfacciato attacco provocatorio all’Immacolata Madre di Dio, la Vergine Santa, la Tutta Pura, la Piena di Grazia.

Verrebbe, dicevo, di non commentare ma è da mezzo secolo che questo signore –e diversi altri, s’intende- distorce la retta dottrina, sfigura il Vangelo, diffonde veleno tra clero e fedeli. E da qualche anno si è ostinatamente preso il compito di attaccare la Madre di Dio. Nel silenzio pressoché generale: oltre a Monsignor Antonio Livi (CLICCA QUI) conosco pochi che realmente si siano mossi per affermare la ereticità di certe affermazioni.  Il quadro, già triste di suo, si è ulteriormente aggravato in questi giorni: un Consacrato –anzi, un Vescovo- ha detto che l’Immacolata non è nata santa ma che lo è diventata durante la vita.

 

Cari amici,
il buio della notte di Betlemme è illuminato dallo splendore della Santa Famiglia di Nazareth.
E’ la luce della santità divina che risplende nell’umiltà della natura umana. Il Bambino Gesù è il Figlio di Dio, Il tre volte Santo, la fonte di ogni santità.
Egli è la luce che illumina le tenebre della menzogna e della morte. Egli è la grazia che spezza le catene del peccato e del maligno. Egli è la speranza che conduce alla vita eterna del cielo.
Guardiamo a Maria, la Madre di Dio, la Tutta Santa, la sempre Vergine. Fin dal primo istante del suo concepimento è adornata da uno splendore singolare di santità, che le viene interamente dal Figlio.
“Più di ogni altra persona creata, il Padre l’ha benedetta con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. In lui l’ha scelta prima della creazione del mondo per essere santa e immacolata al suo cospetto nella carità
(cfr C.C. C. 492).
“Maria per la grazia di Dio, è rimasta pura da ogni peccato personale durante tutta la sua esistenza”(C.C.C 493). Essendo stata concepita tutta santa e avendo corrisposto perfettamente a questa inestimabile grazia, la Chiesa riconosce nella Santissima Vergine Maria “il modello e la sorgente” della santità (Cfr C. C. C. 2030).
Guardiamo a S. Giuseppe, “uomo giusto”, che nel momento del turbamento e dell’incertezza, risponde con l’obbedienza della fede alla volontà di Dio e adempie, nell’umiltà e nella fedeltà, la sua missione a fianco di Gesù e Maria.
In questo tempo di attacco diabolico alla famiglia, attingiamo alla inesauribile sorgente di santità della Famiglia di Nazareth, affinché le nostre famiglie siano scuole di santità e oasi di pace e di amore.
Vostro Padre Livio

Ecco perché, di mia personalissima iniziativa, ho riportato le parole (con la registrazione audio video) di un Sacerdote, padre Livio Fanzaga,  che in poco tempo – una novantina di secondi o poco più- ci dona la chiarezza teologico-dottrinale sull’Immacolata e sul Suo –appunto- immacolato concepimento. Altro che “certamente deve averlo trattato come fanno tutte le madri con chi esce dal loro grembo”!! Ma solo io avverto l’avversione alla Immacolata e sempre Vergine Maria in queste parole? Prego i lettori di venir in mio soccorso. Anche se, comunque, sarà Lei a venire presto in nostro aiuto –lei, l’Aiuto dei Cristiani- con il preannunciato trionfo del suo Cuore Immacolato!

cosimo de matteis


catechismo-libroPOSTILLA: avrei voluto, accanto ad ogni articolo citato del Catechismo, riportare il passo completo e/o almeno il link diretto a quell’articolo. Per mio incapacità, forse, o per altre ragioni non sono riuscito ad accedere al Testo del Catechismo della Chiesa Cattolica sul sito del Vaticano: queste pericolose diavolerie informatiche, in certi casi, portano solo confusione e, addirittura, possono diventare uno strumento per nascondere la Verità ed il suo Splendore.

E non è la prima volte che incontro difficoltà nell’accesso a quel sito (ne ho già parlato) e se sarà necessario vi mostrerò le immagini delle schermate (screenshot con una chiara scritta – Authentication Failed – come se avessi provato ad entrare in una area inaccessibile e/o che preveda una qualche “autenticazione” che risulti “fallita”) che mi si aprono davanti, sul monitor, quando -come adesso- provo a leggere alcuni articoli del CCC. Ne riparliamo eventualmente.

Né posso dirvi: “andate in libreria e procuratevi il CCC” perché, come sapete, esso è stato modificato e la edizione originale del 1992 è pressoché introvabile. E’ invece disponibile -eccome!- un “catechismo aggiornato”- con note e commenti di Enzo Bianchi ed altre persone come lui. Ma presto ne uscirà un altro e poi, chissà, un altro ancora. Finchè Qualcuno dirà “Basta”.

ALTERNATIVE MATH (Matematica Alternativa) – Il Cortometraggio che dobbiamo “per forza” vedere

Non so – non ne ho la minima idea- di quanti di voi conoscano il breve Cortometraggio “Alternative Math”. Ma so –sono sicuro- che merita di essere visto. E mi piace pensare che voi, lettori de “il bene vincerà”, non solo vedrete ben volentieri il mini film ma  sarete anche contenti di averlo veduto. Scommettiamo?

math

Una scena dell’incredibile cortometraggio “Alternative Math”: la madre del pargolo da della “bitch” alla povera maestra….

Intanto: accomodatevi, guardate lo Short Film “Matematica Alternativa” possibilmente a schermo intero (o “modalità cinema” che dir si voglia) e poi ne riparliamo, se volete.

Dimenticavo: dura appena dieci minuti –anzi, pure meno- quindi non avete più scuse! Buona visione.

cosimo de matteis

Don Divo Barsotti, la CFD ed il Sito web

Cari amici lettori de “il bene vincerà”,

per ragioni in parte spiegabili (ma, in parte, un poco “misteriose”) molti di voi han visitato questo Sito scambiandolo per quello “ufficiale” della CFD, ossia la Congregazione fondata dal grande Sacerdote don Divo Barsotti, mistico di rilievo e morto in odore di santità.

SITO CFDSenza entrare nel merito della quaestio (molti han scritto qui, ad esempio, credendo di comunicare con quella Congregazione. Ma posso assicurare che TUTTE le mail giunte sono state trasmesse – “girate” – alla Cfd) vorrei invitarvi a visitare il Sito Ufficiale che esiste, “funziona” ed è bellissimo.

Peraltro è fresco di “restyling”.
Quindi, lieto di aver fatto da “collegamento” (e, se sarà necessario, lo farò ancora) vi invito a visitare il bel Sito:

HOME CFD

La “Homepage” del bel bel sito della CFD

Potete o cliccare sull’immagine della Home Page (riportata qui sopra)  oppure sul link qui sotto:

www.comunitafiglididio.net

MONDO MARCIO, CORINALDO E L’ATTACCO AL NATALE

E’ assurdo quello che è accaduto nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 Dicembre 2018 presso la discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo in provincia di Ancona. E’ assurdo per tante ragioni. E comunque cinque ragazzini sono morti!

Anche il “dibattito” che ne è seguito ha avuto tratti veramente assurdi. Solo pochi -pochissimi- hanno colto realmente la gravità dell’accaduto e soprattutto hanno incluso nella loro analisi degli aspetti assolutamente trascurati da tutti gli altri. E quegli aspetti, in definitiva, sono quelli più preoccupanti!
Ed uno di questi aspetti è il cosiddetto mondo del rap, o trap che dir si voglia. In coda all’articolo verranno messe delle indicazioni sulle pochissime letture corrette della tragedia di Corinaldo e pertanto rinviamo a questi approfondimenti.

Qui invece si vorrebbe evidenziare l’ennesimo atto di sciacallaggio. Un rapper, di cui è bene pure omettere il nome perché si rischia di fargli ulteriore pubblicità, ha rivelato col suo comportamento opportunistico quanto è corrotto certo ambiante e che mondo marcio è quello del rap, dei rapper o trapper.
Di fronte all’impietoso smascheramento – tutti o quasi han potuto conoscere lo squallore dei testi delle loro “canzoni” – di questo paese dei balocchi dove i lucignoli di turno trasportano i nostri figli minorenni, qualcuno ha potuto comprendere non tanto e non solo il grosso business che c’è dietro – che già basterebbe questo- ma anche altri aspetti squallidi.
E però c’è chi con sfacciataggine e spudoratezza ha rivendicato la bontà di certi andazzi. Ossia son state giustificate alcune storture che, invece, son al limite della legalità. Ed anzi forse sono veri e propri reati, come accerterà eventualmente la Magistratura.
Per precisa scelta non diremo chi è l’artista che si è reso protagonista di questa incredibile performance – con tanto di video!!!- perché non vogliamo dare neppure un briciolo di pubblicità all’ennesimo cattivo maestro del mondo marcio del rap.
Tuttavia se dalle indicazioni date riuscite a “scoprire” chi sia questo “genio” ci auguriamo che vi rendiate conto di come è assurdo il mondo del rap e di come, in tale ambito, i testi sono tutti uguali e come di fondo vi sia un intento pericolosamente sovversivo e rivoluzionario.

NATALE NO (2)In ultimo vorremmo sottolineare due cose: la palpabile vena anticristica (non semplicemente dissacratoria ma propriamente anticristica) di costoro ed un testo incredibilmente ostile al Natale, alla Nascita di Gesù Cristo e ad ogni qualsiasi voglia festa per la Natività del Signore.

Ed ora ecco, come promesso, alcuni articoli di cui consigliamo vivamente la lettura. Cliccando accanto al titolo potrete visualizzare e leggere direttamente le suddette riflessioni:

Sfera Ebbasta specchio della società senza logos – CLICCA QUI

Padre Livio “lancia la sfida” al Governo: chiudere le discoteche ai minorenni – CLICCA QUI
Pronta la denuncia contro Sfera Ebbasta – CLICCA QUI
Il minotauro di Corinaldo. Ecco perché la musica c’entra – CLICCA QUI
Niente minorenni nei club e discoteche – CLICCA QUI

Padre Livio “lancia la sfida” al Governo: chiudere le discoteche ai minorenni

PADRE LIVIO microfonoNella sua trasmissione odierna il Direttore di Radio Maria, padre Livio Fanzaga, è tornato a parlare della tragedia di Corinaldo – lo aveva già fatto ieri, lunedì 10 dicembre, nel quotidiano appuntamento con la “Lettura cristiana della cronaca e della storia”– ed ha fatto sua una proposta apparsa sulla stampa stamane.

Ecco la trascrizione delle sue parole che contengono un invito alle Istituzione:

Una breve riflessione sulla tragedia di venerdì scorso, che sta ad indicare come una realtà che ci deve preoccupare e cioè che dei falsi maestri, come era questo Sfera Ebbasta, che predicano ai nostri adolescenti la droga libera, il sesso, sballo, il denaro, i vestiti griffati eccetera come ideali della vita, con i genitori che, essendo minorenni, portano i figli a queste… a queste “catechesi del diavolo” perché questa è la realtà.

sfera-ebbastaNon è che voglio demonizzare questi rapper però dico semplicemente che la loro “catechesi” è stampata all’inferno e poi passata, suggerita. E’ distruttiva delle persone, distruttiva di una generazione intera di persone. Allora si son versate molte lacrime, e giustamente di dolore e ci son state anche molte riflessioni.
Però se noi leggiamo i giornali vediamo poi che nella concretezza, diciamo così, non c’è nulla. Alla fin fine anche oggi i giornali dedicano qualche pagina al fatto che i Carabinieri hanno fatto indagini, hanno arrestato tre o quattro per droga, e cose di questo genere che sono poi parte della cronaca quotidiana.
Ma io non ho visto da parte di nessun giornale, almeno quelli che leggo io, comunque non ho colto da nessuna parte – dico: da nessuna parte- proposte concrete. E questo è grave. Salvo poi, però, stamattina leggendo con attenzione un articolo de “il Foglio” ho visto una proposta concreta.

conte salvini fontana savonaQuesta proposta concreta la voglio enfatizzare. E la voglio rivolgere direttamente all’autorità politica, al Governo, o non so a chi…. al Ministro dell’Interno o a chi volete voi.  E cioè una cosa molto semplice e cioè che altrove, negli altri Paesi dell’Europa, le regole sono chiare: niente minorenni nei club.
Quindi discoteche e tutto quello che volete voi…tutti quei luoghi di raduno degli adolescenti, insomma sono quei luoghi dove succede quel che succede e dove è successo quello che è successo! E quindi “club” sono considerati non solo le discoteche ma tante altre cose. Altrove, dice “il Foglio”, le regole sono chiare: niente minorenni nei club. Quindi basterebbe, credo, una Circolare dell’autorità politica competente, per dire che nelle discoteche o comunque nei luoghi similari, i minorenni non possono entrare. Basta. Tutto lì.

padre livio spiega

E allora si che dimostreremmo di essere un Paese serio e responsabile. E daremmo una mano anche ai genitori perché non possiamo pretendere che tutti i genitori abbiano quella capacità di resistere al “ricatto” dei figli, però se c’è il divieto – se c’è il divieto dei minorenni, come dovrebbe esserci a mio parere – di andare a “autodistruggersi” in questi locali dove, come da testimonianze numerosissime, gran parte delle persone che erano presenti – i ragazzi che erano presenti- erano già ubriachi. Perché han passato il tempo a bere alcol prima che arrivasse il rapper che poi non è arrivato.
E se ci fosse , diciamo così, un divieto – giustamente- di entrare : niente minorenni nei club. Le regole sono chiare in tanti Paesi: perché non dovrebbe essere questa norma applicata anche in Italia?
Vediamo adesso se, dietro l’ipocrisia di tante parole e di tante lacrime versate – però non si fa niente perché son troppi gli interessi in ballo – allora vediamo se c’è qualcuno che ha la testa sulle spalle e che ha l’autorità di proporre e di realizzare questa norma che mi sembra del buonsenso comune e comunque che c’è anche in altri Paesi cioè niente minorenni nei club, niente anche nelle discoteche e tutto ciò che è similare alle discoteche.
Questo significa essere persone serie, significa essere un popolo serio, significa essere uno Stato serio, significa avere un Governo serio.

(trascrizione a cura di cosimo de matteis – testo non rivisto dall’autore)

 

Pronta la denuncia contro Sfera Ebbasta

Può darsi che non sfocerà in una condanna e magari neppure in un processo. Ma intanto un grosso numero di persone si sono rivolte ad un importante legale di Senigallia che ha quasi pronto un corposo esposto contro gli organizzatori del concerto di Corinaldo, contro i proprietari della discoteca e contro lo stesso Sfera Ebbasta.sfera-libroSarà interessante vedere con quale spirito si presenterà davanti ai Magistrati il ragazzo di Cinisello Balsamo. Certo non gli gioverà portar con se quell’aria che normalmente ha nei video – visti da milioni di ragazzine e ragazzini- né sarà opportuno che mostri il dito medio al PM e neppure quelle curiose protesi dorate che corredano la sua dentatura.

sfera-ebbastaE, per carità, non s’arrischi neppure a far le corna. La Legge è una cosa seria e qui ci sono anche dei morti. Per la precisione dei ragazzini. Se finora nessuno ha avuto neppure il buon gusto e/o la coscienza di chieder scusa alle vittime ed ai loro familiari (e può essere che mai nessuno lo farà) è certo che le indagini sono in corso. Ci sono degli indagati. E ci sono delle immagini e testimonianze.
Sono proprio le testimonianze, assieme ad altre immagini, che l’avvocato Corrado Canafoglia (qui) sta raccogliendo: sono già ottanta, infatti, i ragazzi che hanno deciso di denunciare raccontando cosa è successo venerdì notte alla Lanterna Azzurra. Testimoni che consegnano anche fotografie e video. Materiale che, come detto, confluirà in un corposo esposto. “Perchè – spiega Canafoglia – se fai un concerto forse devi accertarti del numero di posti disponibili, di quanta gente c’è e di alcuni aspetti della sicurezza. Chiederemo ai magistrati di accertarlo. Questi ragazzi sono vittime e le loro famiglie hanno il diritto di conoscere i nomi dei responsabili”.
Un significativo passo questo che stanno compiendo i sopravvissuti alla notte di follia di Corinaldo. Non può esserci impunità. Lo studio di Canafoglia si costituirà parte civile al processo per conto di un centinaio di persone, tra queste i familiari di alcuni dei ragazzi che alla Lanterna hanno perso la vita, dei feriti e degli adolescenti che quella notte hanno rischiato di morire. Le testimonianze, secondo quanto racconta il legale, “stanno restituendo una verità che è grave”.

padre livio spiegaQuesto sul versante dell’accertamento delle responsabilità legali e della presenza di eventuali reati. Sul piano della riflessione, invece, siamo abbastanza fermi: tranne alcune preziose e coraggiose prese di posizione –quella di Andrea Zambrano (CLICCA QUI) e quella di padre Livio Fanzaga (foto a lato) su tutte- si è fermi ad un vuoto vaneggiamento, contraddittorio e spaventoso. Ma su questo ne parliamo in separata sede. Per ora la notizia è che, oltre ai sette indagati, sta per partire una denuncia contro Gionata Boschetti in arte Sfera Ebbasta.

cosimo de matteis

PER LEGGERE LE PAROLE DI PADRE LIVIO SULLA TRAGEDIA DI CORINALDO E SFERA EBBASTA CLICCA QUI