Nuovo umanesimo e falsa religione umanitaria : le chiare parole di padre Livio

Una trentina di anni fa -anzi, di più- quando mia madre “scoprì” Radio Maria (e fu un “caso”: stava cercando una radio locale dove un prete- tale don Beniamino Elefante di venerata memoria- faceva ogni mattina una meditazione sul Vangelo) ne comprese subito l’immenso valore fino a profetizzare – testuale!- “Radio Maria salverà il mondo”. 

PADRE LIVIO CELEBRA (2)

Padre Livio Fanzaga, nato a Sforzatica (BG) nel 1940 è Sacerdote dal 19 Marzo del 1966

E in seguito aggiunse:  “padre Livio mi ricorda San Giovanni Battista e cioè voce di uno che grida nel deserto”. Qui naturalmente non si vuole attribuire valore profetico, in senso letterale, alle parole di una persona pur zelante e timorata di Dio. Per intenderci: non è certo “radio Maria che salverà il mondo” : Gesù Cristo, Unigenito Figlio di Dio, ha già salvato il mondo. La Redenzione è già avvenuta in Cristo, appunto, unico Salvatore del mondo (è sempre bene ricordare e rileggere il Documento Dominus Iesus) . E però i tempi che stiamo vivendo vedono proprio una “vox clamantis” – spaventosamente isolata ed attaccata pure da molti cattolici, clero incluso- che, sulla scorta del Magistero, delle profezie bibliche e non solo, ci sta guidando nella spaventosa confusione caratterizzata da una pericolosa apostasia silenziosa.

La voce di padre Livio forse non sarà perfettamente radiofonica -come molti ingenerosamente dicono- ma è straordinariamente chiara e coraggiosa. Qualche tempo fa Riccardo Caniato scrisse un articolo intitolato “E se dessimo ascolto alla Madonna?” (CLICCA QUI PER LEGGERLO) : è precisamente quello che padre Livio fa da 32 anni attraverso i microfoni di Radio Maria e, in modo altrettanto chiaro, attraverso i suoi libri.

Mentre in questi giorni è in uscita “L’inganno del modernismo” (ne abbiamo già parlato qui) e padre Livio sta quotidianamente avvertendo dei gravi rischi derivanti dalla apostasia, dallo stesso modernismo e da quel sulfureo (anzi: “anticristico”) nuovo umanesimo che Giuseppe Conte pone come ispiratore dell’operato del nascente Governo (per riascoltare le chiare parole a riguardo “il nuovo umanesimo in salsa anticristica” clicca qui) noi facciamo una citazione de “La Croce rinnegata” un ottimo libro intervista scritto da Diego Manetti e lo stesso Padre Livio.

LIBRO LA CROCE RINNEGATASiamo a pagina 102, precisamente nel X capitolo intitolato “la Via Crucis della Chiesa” e padre Livio sta illustrando ancora una volta come si stiano compiendo gli eventi profetizzati nel libro dell’Apocalisse e, in qualche modo, ribaditi dall’Immacolata nel 1917 a Fatima. Il Direttore di Radio Maria ha già ricordato l’importantissimo articolo 675 del Catechismo della Chiesa Cattolica (quello che parla chiaramente di una impostura religiosa che investirà la Chiesa stessa e lo pseudo-messianismo che sorgerà) ed aggiunge: “Questo articolo del Catechismo è di fondamentale importanza per capire i tempi che ci attendono. Se infatti il demonio si scatena contro la Chiesa con la violenza della persecuzione e con l’inganno della seduzione, quali di queste due armi caratterizzerà la prova finale di cui si parla?

Penso che ci sia anzitutto l’inganno, la seduzione, la menzogna. Saranno queste le armi che il Maligno già usa e sempre più utilizzerà per scuotere la fede dei credenti, per confonderli, per indurli all’apostasia. La menzogna della falsa profezia e della falsa religione umanitaria – perché è qui che si cela lo pseudo-messianismo- sono invece armi subdole, capaci di infiltrarsi in silenzio anche nella Chiesa, come il fumo di satana che penetra nel tempio di Dio, provocando prima un annacquamento della fede, poi una confusione generalizzata, poi l’incredulità diffusa, con una efficacia ben maggiore rispetto alla furia omicida.”

E così prosegue -siamo a pagina 103 de “La Croce rinnegata”- il quasi ottantenne Sacerdote bergamasco:  “Ed allora cosa è in gioco nel tempo della prova? La fede! E come si mette in crisi la fede dei credenti, che cos’è che conduce all’apostasia globale? Il dilagare della religione umanitaria che il pensiero modernista cerca di sostituire alla fede autentica che riconosce che Gesù Cristo è il Figlio di Dio. Questa perdita della fede è la premessa al tempo dei segreti ed è lo scenario che va sempre più affermandosi nel mondo di oggi”.

Ora, obiettivamente: come dare torto a padre Livio? Daccordo, la voce non sarà perfetta (voi non ci crederete ma un Vaticanista di fama mi disse proprio così: non ascoltava radio Maria perché non sopportava la voce di padre Livio) ma le cose stanno proprio così. Daccordo, non avete simpatia (eufemismo…) per Medjugorje -sapeste come si infuriano come belve certe persone, cattolici che si ritenono perfetti, al solo menzionare la Regina della Pace….. – ma le cose stanno così!

REGINAEd infine ecco la conclusione: “Come restare fermi nella fede? Come rimanere ancorati alla sana dottrina? Riconoscendo lo spirito modernista che, denunciato già dalla Pascendi di Pio X, ancora oggi continua a seminare errori e falsità all’interno della Chiesa, allorché si dubita della divina Rivelazione, fino a porre tutte le religioni sullo stesso piano, per poi negare ogni trascendenza e aprire la strada al diabolico tentativo di fare dell’uomo il nuovo dio al posto di Dio.

La Chiesa ha oggi più che mai bisogno di rimanere fedele al Vangelo di Gesù Cristo e di restare saldamente ancorata alla fede degli apostoli: è per questo che la Regina della Pace non smette di metterci in guardia dalle false luci e dalle promesse illusorie con cui il demonio tenta di farci perdere la fede, esortandoci al tempo stesso instancabilmente a pregare per i nostri pastori.”

cosimo de matteis

e sul Titanic ballavano…

vera-storia-titanic-maxw-824Sul Titanic ballavano nel salone galante della nave mentre stavano affondando -e morendo tutti- e non lo sapevano.  Ed una situazione simile vive il mondo preso fra Icardi e Renzi, riscaldamento globale ed eutanasia presentata come progresso mentre i ragazzini si sballano con la cannabis -presto legalizzata- e le tredicenni consumano pornografia sul telefonino per poi provarlo dal vivo con coetanei col placet delle mamme tutte prese a trovare un nuovo compagno.

In questo quadro desolante è padre Livio che ci manda un accorato appello. Ed è impossibile ignorarlo. Anche perché viene dal Cielo

PADRE LIVIO celebra

 

 

 

CORONA-DEL-ROSARIOCari amici,

il messaggio del 2 Settembre (CLICCA QUI) è un appassionato e persino drammatico appello alla preghiera, in particolare del Santo Rosario. Questo è avvenuto anche nei messaggi del 25 Agosto e del 25 Luglio, quando la Madonna ci ha invitato a prendere il Rosario in mano e a pregare giorno e notte.

Le motivazioni di questo invito, (dovremmo chiamarlo “comando”), riguardano la nostra situazione personale, che è di debolezza spirituale, (“verranno le prove e voi non sarete forti”), ma soprattutto lo stato di grave pericolo per le anime dei non credenti. La Madonna ci supplica di aiutarla a salvarle: “Le vostre preghiere sono così necessarie al mondo, affinché le anime si convertano”.

L’intensità della richiesta si comprende anche dal fatto che si rivolge a noi tre volte chiamandoci “apostoli del mio amore” e che il termine “preghiera” e “pregate” sia ripetuto per ben nove volte.

Il quadro drammatico della situazione, vista dal cielo, è dato dal numero enorme di anime che, man  mano che si estendono l’apostasia e l’incredulità, rischiano di perdersi.

Infatti il dissolvimento della fede è ormai così avanzato, che “molti miei figli  ancora non riconoscono mio Figlio come loro Dio, ancora non hanno conosciuto il suo amore”. Solo credendo in Gesù Cristo, almeno implicitamente, è possibile salvarsi. Chi, avendo avuto il dono della fede, ha abbandonato Gesù non può salvarsi. Chi, avendo avuto la possibilità di credere, ha chiuso il cuore, non può salvarsi.

SACRO CUORE DI GESU

SACRO CUORE DI GESU IO CONFIDO E SPERO IN TE

La Madonna ci invita a inginocchiarci dinanzi a suo Figlio e riconoscerlo come Dio, centro della nostra vita e a dedicarci alla preghiera, aggrappandoci al suo Cuore,  perché la preghiera  è un’arma potente, che cambia il mondo.

La Madonna ci ammonisce che “non c’è tempo per esitare”. Il tempo delle prove è alle porte e il veleno dell’incredulità sta velocemente intossicando il mondo intero. Le anime che si perdono sono innumerevoli. Preghiamo almeno il Rosario ogni giorno.

Vostro Padre Livio

E’ morto mons. Andrea Gemma: ora vede nitida la bellezza della Regina della Pace

GEMMAStamane prima dell’alba, alle ore 4, all’età di 88 anni, è morto in Roma, dopo lunghe e dolorose sofferenze S.E. mons. Andrea Gemma, Fdp., Vescovo Emerito di Isernia e Venafro, esorcista.

Affidiamo l’anima sua alla celeste intercessione dei Ss. Michele Arcangelo e Giuseppe patriarca nostro, affinché la presentino al trono dell’Altissimo e gli ottengano il perdono per le crudelissime espressioni usate: “la Madonna non è mai apparsa a Medjugorje e che tutta questa messinscena è opera del Demonio” (CLICCA QUI) 

Ora vede nitida lo splendore della Tutta Bella ed implora la Gospa di perdonare la sua ostinata incredulità.

REGINA

La camera ardente sarà allestita presso la Cappella del Centro Don Orione, di Monte Mario nella giornata di domani, martedì 3 settembre, dalle ore 10.30.

I Funerali si svolgeranno nella giornata di mercoledì, 4 settembre, alle ore 10.00 presso la Parrocchia di Ognissanti  a Roma. Al termine, il feretro sarà portato a Tortona, dove saranno celebrati i Funerali nel santuario della Madonna della Guardia, giovedì 5 alle ore 16.00. Subito dopo verrà tumulato nella cripta.

8075_foto1

Accanto a don Donato Piacentini. Convintamente (CON VIDEO)

***Aggiornamento di Lunedì 19 Agosto: leggere l’articolo capolavoro di Andrea Zambrano appena pubblicato***

WhatsApp Image 2019-08-19 at 01.27.28

Questo saggio Sacerdote è stato fatto oggetto di un vergognoso attacco mediatico. Durante la Festa Patronale ha “osato” dire che molti migranti clandestini hanno il cellulare e catenine d’oro al collo. Non si comprende dove sia il problema: tutti -ma proprio tutti- vediamo questi stranieri (la più parte africani e moltissimi sono clandestini) con cellulari in mano – spesso usano l’auricolare- e sfoggiano monili e bell’abbigliamento.

DON DONATO PIACENTINI

 

In televisione -e pure quello di piazza San Pietro- ci dicono che scappano dalle guerre e dalla fame. Qualcuno dovrà pur dire che -oltre alla legittima scelta di abbandonare la loro terra, i loro genitori, le loro mogli,i loro figli– costoro pagano decine di migliaia di euro per giungere qui. E che, appunto, i soldini ce li hanno. E non scappano né dalla fame né dalla guerra.

Quindi: convintamente con don Donato Piacentini, prete settantenne della Diocesi di Sora, che ben conosce la vita e pure le storture politiche e giornalistiche, che è “reo” di aver detto la verità. E del resto, come ama ripete Silvana De Mari, lo disse chiaro George Orwel: Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Andiamo avanti con fiducia e ringraziamo il Signore che esistono ancora sacerdoti come don Donato Piacentini – anzi: Monsignor Donato Piacentini– Noi siamo con lui. Ma proprio con convinzione. E con  fede attendiamo il trionfo del Cuore Immacolato di Maria: saranno svelate tutte le porcherie ed i peccati ed i crimini di tanti “insospettabili”.

cosimo de matteis

Postilla: forse non hanno perdonato a Mons. Piacentini di aver ricordato -in tempi non sospetti e prima delle bestialità di Bibbiano- che la famiglia è composta da un papà una mamma e i figli? O forse non hanno gradito – a Sora e forse pure a Roma- che invece della diabolica carnevalata del 31 ottobre si tenesse una meravigliosa Festa della Luce? O ancora qualcuno non ha gradito la splendida accoglienza alla statua della Madonna di Fatima? Ed allora è vero quanto ho scritto qui….. : è proprio odio -odio satanico- contro l’Immacolata! E Lei, la Vergine Maria, ci perdoni ed interceda presso Dio per la nostra conversione e per la salvezza dell’anima. 

Carissimo Presidente Conte (La lettera completa di Salvini)

letteraCarissimo Presidente Conte,

leggo con stupore che Lei mi rimprovera una “ossessione” per i “PORTI CHIUSI”, parla di rabbia, slealtà, ansia, foga e altro ancora.
Sono stato leale e sempre lo sarò nel pieno rispetto di ogni carica istituzionale e, prima di tutto, nei confronti dei cittadini che incontro e che mi chiedono di intervenire.

Peraltro leggo queste accuse mentre presiedo da ore a Castel Volturno i lavori del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza.
Lotta alla mafia, alla camorra e alla ‘ndrangheta, lotta allo spaccio di droga e allo sfruttamento della prostituzione.
Calo dei delitti del 12% in questo 2019, fortissimo calo di omicidi (-18%), furti (-17%), rapine in casa o in strada (-21%) e violenze sessuali (-24%).

E soprattutto crollo degli sbarchi dell’80% rispetto all’anno scorso (da 20.000 a 4.000) e del 90% rispetto all’anno prima, con molti morti in meno e un risparmio per gli Italiani di miliardi di euro, che serviranno per assumere entro un anno 8.000 donne e uomini delle Forze dell’Ordine.
Stiamo anche lavorando per riordinare le “scorte” che ogni giorno tolgono dalle strade oltre 2.000 uomini in divisa: si valuterà se queste 565 scorte sono ancora tutte giustificate.
Quindi confesso la mia “colpa”, caro Presidente, la mia “ossessione” nel contrastare ogni tipo di reato compresa l’immigrazione clandestina.

Faccio il Ministro per difendere i confini, la sicurezza, l’onore, la dignità del mio Paese.
Con me i porti sono e rimarranno CHIUSI ai trafficanti e ai loro complici stranieri.
Ed è chiaro che, senza questa fermezza, l’Unione Europea non avrebbe mai mosso un dito, lasciando l’Italia e gli Italiani soli come ha fatto negli anni dei governi di Renzi e del Pd.
Buona festa dell’Assunzione a Lei e a tutti gli Italiani, caro Presidente, soprattutto ai 56.698 donne e uomini in divisa che anche oggi garantiscono la nostra sicurezza, che sono il mio orgoglio.
La lotta alla criminalità, di ogni colore, tipo e nazionalità, è lo scopo del mio lavoro.
Anzi, della mia vita.
Grazie.

Matteo Salvini

 

Immagine

Si, è odio. Odio satanico verso l’Immacolata e Madre di Dio

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato sempre avversato ma da quando ha menzionato la Vergine Santa, ha mostrato il Santo Rosario  e baciato il Crocifisso la ostilità è diventata ODIO. Odio satanico.

PIAZZA DUOMO

Si, perché in Piazza Duomo, a Milano, egli ha affidato se stesso (ed il Paese di cui è legittimo Governante) al Cuore Immacolato di Maria e questo a qualcuno non è piaciuto.

Anzi, da quel momento molte persone hanno schiumato un po’ come accade agli ossessi in presenza del Crocifisso e di fronte alla invocazione della potente intercessione della Vergine Santa.

Rida pure chi vuole: le dinamiche soprannaturali esistono. E sono reali. Peggio per chi non le vede o non vuole vederle.

Immacolata