CELIBATO – Vergognoso articolo del Corriere contro il libro di Benedetto XVI

copertina b16Vergogna, vergogna e poi ancora vergogna. Passi per quell’insignificante liturgista autore di parole bestiali (“Benedetto XVI deve allontanarsi dal Vaticano e tacere per sempre”) ma che il Corriere si inventi di sana pianta la esistenza di un “giallo” è davvero vergognoso.

In un incredibile articolo, a firma di Gian Guido Vecchi, si dice,  addirittura virgolettando, che l’entourage di Benedetto XVI avrebbe affermato che Ratzinger  «non ha scritto un libro a quattro mani con il cardinale Sarah».

Viene data come certezza! E’ assai grave. Per non parlare del titolo (che, è noto, da il tono all’intero articolo e soprattutto molti leggono solo e soltanto quello):

titolo corriere

Squallido. E se il corrierone vorrà perder tempo a contestare il sottoscritto non farà che dimostrare come certi ambienti siano proprio nel panico se vanno dietro un blogghetto come questo. Ed infatti  la gravissima diffamazione lanciata ieri sera fa capire fino a che punto siano disposti a spingersi i “guardiani della rivoluzione”, e possiamo stare tranquilli che siamo solo all’inizio. Ma quanto accaduto fa anche capire quanto siano affidabili i grandi giornaloni e certi vaticanisti.

Meno male che ci pensano Riccardo Cascioli e Luisella Scrosati a dire la verità e soprattutto interviene direttamente il Cardinale Sarah (vedi QUI)

Ha dato assai fastidio in vaticano il libro -che ripropone la Dottrina ed il Vangelo– poiché probabilmente era -è- già pronto il Documento (la Esortazione post sinodale) che sdoganava la Ordinazione di uomini sposati e di fatto eliminava il Celibato. E come dice Cascioli: questa iniziativa di Benedetto XVI e del cardinale Sarah cambia le carte in tavola. È un fatto che non può essere ignorato, è un appello chiarissimo del Papa emerito al Papa regnante perché non cambi la dottrina sul celibato sacerdotale colpendo al cuore l’identità stessa della Chiesa.

Papa Francesco ora si trova in un angolo: se darà seguito alle conclusioni del Sinodo quanto all’ordinazione di uomini sposati, si assumerà la grave responsabilità non solo di ignorare il papa emerito, ma con questo di creare una frattura con la tradizione della Chiesa. Nel libro è infatti chiaramente ricordato come la castità, per la vocazione sacerdotale, sia “ontologica” e che questa consapevolezza risale alle origini della Chiesa.

Se invece, per evitare pericolose fratture, fermerà il processo che ha messo in moto, apparirà come una clamorosa retromarcia che gli farebbe perdere il consenso dei progressisti di ogni sorta che stavano già pregustando la definitiva consacrazione di una “nuova Chiesa”, praticamente indistinguibile dalle confessioni protestanti. Non per niente i soliti “guardiani della rivoluzione” hanno già messo in giro voci su presunte manipolazioni del papa emerito, che non sarebbe più in grado di intendere e di volere. Menzogne palesi, perché chiunque abbia avuto recentemente contatto con Benedetto XVI sa benissimo che, a dispetto della sua fragilità fisica, ha una lucidità di pensiero invidiabile.” 

“Menzogne palesi” dice Cascioli. E si, sono vere e proprie menzogne. Nella tarda serata, come detto, è intervenuto decisamente Sarah: «Alcuni attacchi  sembrano insinuare una menzogna da parte mia. Queste diffamazioni sono di una gravità eccezionale. Fornisco da questa sera le prime prove della mia stretta collaborazione con Benedetto XVI per scrivere questo testo in favore del celibato».

E le prove le fornisce con la pubblicazione di tre lettere, eccole:

sarah 20 sett

sarah 12 ottobre

sarah 25 nov

Comprensibile lo sdegno del Cardinale africano. Passateci il termine ma è stomachevole quanto il Corriere fa (e non solo il Corriere). Menzogne. Solo menzogne. Vecchi allude ad un “entourage di Ratzinger” di cui non si comprende la composizione. In realtà riferisce solo e soltanto la PRESUNTA frase di una “fonte molto vicina a Ratzinger” -e chi?- che avrebbe detto che Benedetto XVI  non ha scritto un libro a quattro mani con il cardinale Sarah. Viene il voltastomaco di fronte a questi patetici  contorsionismi linguistici. Bizantinismi da quattro soldi, vergognosi e stomachevoli. E menzogneri.

E si, è vero: satana è furioso, sa che gli rimane poco tempo, ed il maledetto menzognero sta sferrando tutti gli attacchi possibili. E rendiamoci conto che realmente stiamo per giungere ad un bivio e la Regina della pace ha parlato chiaro: «Figli miei, siate pronti: questo tempo è un punto di svolta. Perciò io vi invito nuovamente alla fede e alla speranza, vi mostro la via per la quale dovete andare, ossia le parole del Vangelo» 

cosimo de matteis

3 pensieri su “CELIBATO – Vergognoso articolo del Corriere contro il libro di Benedetto XVI

  1. Ci vuole molta prudenza, e chiedere l’aiuto allo Spirito Santo, per discernere il vero e il falso, oggi ne è piena le notizie senza fondamenti autentichi.
    Grazie.
    Penso che il vero si trova nella Parola di Dio, che vuole il nostro bene e la nostra salvezza.
    Sia Lodato il Santo Nome di Gesù e Maria Vergine.

  2. Sempre piu’ contrasti all’interno della chiesa. Se queste sono le premesse, il prossimo conclave assomigliera’ piu’ alla terza guerra mondiale che a una conviviale riunione tra vescovi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...