Attacco alla Verginità ed all’Immacolato Concepimento: solo padre Livio difende la Madonna?

Che siano i teologi, se lo vogliono, a trarre le dovute conclusioni sulla Omelia di Natale di Enzo Bianchi. Io, da profano,  dico solo  che vi son almeno due svarioni: non vi è la esplicita e chiara affermazione che Gesù è l’Unigenito Figlio di Dio –il ragionier Bianchi ha forse delle idee particolarmente creative sulla Santissima Trinità- poi vi è una esplicita “negazione” di alcuni importantissimi passi veterotestamentari ed anche questa, purtroppo, non è una novità: da Lutero in poi in tantissimi si “divertono” a cambiare la Parola di Dio e ad “aggiornarla”(Di recente stanno aggiornando pure la Liturgia ed il Catechismo: poi toccherà alla Santissima Eucaristia).

Ma quello che è assai grave nelle parole della “predica” (a Natale, capite? A Natale!) di Enzo Bianchi è questo ignobile passo: “Maria, la madre, lo partorisce nel dolore, come ogni donna, mentre il marito Giuseppe è là, solo, con lei; poi certamente deve averlo trattato come fanno tutte le madri con chi esce dal loro grembo”.

 

enzo bianchi

Il Fondatore della Comunità di Bose – Enzo Bianchi, ragioniere, classe ’43, piemontese, è tristemente noto per aver, fra le altre cose, definito la Madre di Dio una “ruota del carro” (CLICCA QUI)

Verrebbe la tentazione di non commentare, di far passare sotto silenzio questa oscena affermazione sulla cui scaturigine non si può non dire –perché lo si avverte nitido- il fetido e sfacciato attacco provocatorio all’Immacolata Madre di Dio, la Vergine Santa, la Tutta Pura, la Piena di Grazia.

Verrebbe, dicevo, di non commentare ma è da mezzo secolo che questo signore –e diversi altri, s’intende- distorce la retta dottrina, sfigura il Vangelo, diffonde veleno tra clero e fedeli. E da qualche anno si è ostinatamente preso il compito di attaccare la Madre di Dio. Nel silenzio pressoché generale: oltre a Monsignor Antonio Livi (CLICCA QUI) conosco pochi che realmente si siano mossi per affermare la ereticità di certe affermazioni.  Il quadro, già triste di suo, si è ulteriormente aggravato in questi giorni: un Consacrato –anzi, un Vescovo- ha detto che l’Immacolata non è nata santa ma che lo è diventata durante la vita.

 

Cari amici,
il buio della notte di Betlemme è illuminato dallo splendore della Santa Famiglia di Nazareth.
E’ la luce della santità divina che risplende nell’umiltà della natura umana. Il Bambino Gesù è il Figlio di Dio, Il tre volte Santo, la fonte di ogni santità.
Egli è la luce che illumina le tenebre della menzogna e della morte. Egli è la grazia che spezza le catene del peccato e del maligno. Egli è la speranza che conduce alla vita eterna del cielo.
Guardiamo a Maria, la Madre di Dio, la Tutta Santa, la sempre Vergine. Fin dal primo istante del suo concepimento è adornata da uno splendore singolare di santità, che le viene interamente dal Figlio.
“Più di ogni altra persona creata, il Padre l’ha benedetta con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. In lui l’ha scelta prima della creazione del mondo per essere santa e immacolata al suo cospetto nella carità
(cfr C.C. C. 492).
“Maria per la grazia di Dio, è rimasta pura da ogni peccato personale durante tutta la sua esistenza”(C.C.C 493). Essendo stata concepita tutta santa e avendo corrisposto perfettamente a questa inestimabile grazia, la Chiesa riconosce nella Santissima Vergine Maria “il modello e la sorgente” della santità (Cfr C. C. C. 2030).
Guardiamo a S. Giuseppe, “uomo giusto”, che nel momento del turbamento e dell’incertezza, risponde con l’obbedienza della fede alla volontà di Dio e adempie, nell’umiltà e nella fedeltà, la sua missione a fianco di Gesù e Maria.
In questo tempo di attacco diabolico alla famiglia, attingiamo alla inesauribile sorgente di santità della Famiglia di Nazareth, affinché le nostre famiglie siano scuole di santità e oasi di pace e di amore.
Vostro Padre Livio

Ecco perché, di mia personalissima iniziativa, ho riportato le parole (con la registrazione audio video) di un Sacerdote, padre Livio Fanzaga,  che in poco tempo – una novantina di secondi o poco più- ci dona la chiarezza teologico-dottrinale sull’Immacolata e sul Suo –appunto- immacolato concepimento. Altro che “certamente deve averlo trattato come fanno tutte le madri con chi esce dal loro grembo”!! Ma solo io avverto l’avversione alla Immacolata e sempre Vergine Maria in queste parole? Prego i lettori di venir in mio soccorso. Anche se, comunque, sarà Lei a venire presto in nostro aiuto –lei, l’Aiuto dei Cristiani- con il preannunciato trionfo del suo Cuore Immacolato!

cosimo de matteis


catechismo-libroPOSTILLA: avrei voluto, accanto ad ogni articolo citato del Catechismo, riportare il passo completo e/o almeno il link diretto a quell’articolo. Per mio incapacità, forse, o per altre ragioni non sono riuscito ad accedere al Testo del Catechismo della Chiesa Cattolica sul sito del Vaticano: queste pericolose diavolerie informatiche, in certi casi, portano solo confusione e, addirittura, possono diventare uno strumento per nascondere la Verità ed il suo Splendore.

E non è la prima volte che incontro difficoltà nell’accesso a quel sito (ne ho già parlato) e se sarà necessario vi mostrerò le immagini delle schermate (screenshot con una chiara scritta – Authentication Failed – come se avessi provato ad entrare in una area inaccessibile e/o che preveda una qualche “autenticazione” che risulti “fallita”) che mi si aprono davanti, sul monitor, quando -come adesso- provo a leggere alcuni articoli del CCC. Ne riparliamo eventualmente.

Né posso dirvi: “andate in libreria e procuratevi il CCC” perché, come sapete, esso è stato modificato e la edizione originale del 1992 è pressoché introvabile. E’ invece disponibile -eccome!- un “catechismo aggiornato”- con note e commenti di Enzo Bianchi ed altre persone come lui. Ma presto ne uscirà un altro e poi, chissà, un altro ancora. Finchè Qualcuno dirà “Basta”.

Annunci

Un pensiero su “Attacco alla Verginità ed all’Immacolato Concepimento: solo padre Livio difende la Madonna?

  1. Enzo Bianchi non è un sacerdote, è un semplice “laico”, un uomo orgoglioso e superbo, che ha fondato la Comunità di Bose, ritenendosi un “profeta” ecumenico, detentore di tutta la Verità.
    Il Vangelo , secondo lui ed i suoi amici, per ben duemila anni, non è stato ben interpretato e tutta la sapienza e la dottrina dei Santi Padri e Dottori della Chiesa, non è stata altro che una errata interpretazione delle Sacre Scritture! Lui si ritiene, narcisisticamente, il saggio e vero interpretatore della Parola di Dio ! Quante gravi eresie ha diffuso in questi ultimi decenni !!! Quanti veleni ha gettato nelle coscienze di giovani studenti o semplici ricercatori di Dio; quanta confusione ha creato nelle menti dei giovani “teologi” !!! In questi ultimi anni poi il suo “successo”, in termini di indici di ascolto, ha permesso anche di raggiungere l’approvazione persino degli “alti vertici ” della Chiesa ! ! ! Facendo trasalire di gioia il Nemico, poiché il sig. Enzo Bianchi è un suo gradito servitore. Basta guardare il suo volto “rugato” e scontroso. Rugato non per l’età, ma per la durezza del suo cuore, che traspare anche dal suo volto. Il volto di una persona, l’espressione del viso , la postura , rivela la sua interiorità. Anche madre Teresa di Calcutta aveva il volto rugato, ma da ogni sua ruga traspariva un cuore pieno d’amore e di carità! Guai a chi attacca con i suoi artigli la Madonna !!! Guai a chi crea confusione dottrinale sulle “verità rivelate”, ritenute “dogmi” dalla Tradizione della Chiesa e dal Sacrosanto Magistero!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...