Soldati di Cristo

E’ tempo di cresime e prime comunioni. No, tranquilli: non è la solita predica su cosa sono diventate le celebrazioni di questi Sacramenti, anche perché lo sappiamo tutti: inutili sfilate di sfarzo mondano, con allegati pranzi costosissimi in ristoranti di lusso e con corredo di femmine scollacciate e volgari fin da dentro la chiesa (e guai se, con garbo, glielo fai notare: ti mangiano e ti guardano con odio, disprezzo e come minimo ti dicono “sei una cattolica bigotta, quello che conta è il cuore, chi sei tu per giudicare” eccetera eccetera).

E’ invece una breve riflessione su quello che diventiamo con la Grazia ricevuta attraverso il Sacramento della Cresima (o Confermazione: che sarebbe a dire il nostro Battesimo viene “confermato” in modo pieno e definitivo). Soldati di Cristo, appunto. E non importa se le catechiste non lo insegnano più (ammesso che lo sappiano). La riflessione è di Silvana De Mari che ci onoriamo di ospitare in questo modestissimo blog. Buona lettura. (cdm) 

martiri

Ogni tanto riguardo la loro foto, con il cuore gonfio di amore, per loro , i soldati di Cristo morti per Lui. Potendo scegliere meglio morire per qualche cosa che vivere per niente. E noi possiamo sempre scegliere.

Le frasi “ credi in quello che fai e fai quello in cui credi” sono la strada. Siamo tutti destinati a incontrare la Morte, e quando ci arriverà la domanda “cosa hai fatto della tua vita?”, bisognerà rispondere qualcosa di bello: sono stata una madre, una sposa, una nonna, sono stata un donna, sono stata un’impiegata e ho fatto il meglio che potevo. Ho creduto in quello che facevo. Sono morto per la mia fede.

Ogni istante della nostra vita, ricordiamoci della nostra morte: che ogni istante abbia valore. Forse saremo fortunati, con la fortuna di poter morire per manifestare la nostra fede. In tutti i casi, se la morte non può trovarti da vincitore, che ti trovi da combattente (S. Agostino)

Silvana De Mari

Annunci

Un pensiero su “Soldati di Cristo

  1. Quando la mia catechista mi preparava a ricevere la Santa Cresima, circa quarant’anni fa , mi insegnava che con il dono pieno dello Spirito Santo si diventava soldati di Cristo ! Come ne ero fiera ! ! ! E pensavo spesso : ” Magari nella mia vita avessi l’onore di morire davvero per Gesù , sarebbe per me una gioia grande . Andrei subito in Paradiso ! Sarei onorata di dare gloria al mio caro amico Gesù, morendo per Lui , manifestando così la mia fede in Lui! ” Pensate che avevo solo dieci anni , frequentavo la quinta elementare. Benedico la mia catechista di quell’anno , ma benedico soprattutto la mia mamma che mi ha insegnato la fede .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...