MARIA MADRE DELLA CHIESA – Un libro in occasione della “nuova” festa

Dopo l’esperimento, diciamo così, del “Libretto della Via Crucis” – un piccolo aiuto per vivere una delle pie pratiche più sentite in modo particolare nel tempo forte della Quaresima– ecco che la coppia Padre Enzo Caiffa e Don Stefano Rocca ci propone ora una piccola opera di taglio prettamente mariano.

Realizzato in occasione della prima Memoria liturgica – fortemente voluta dal papa- di Maria Madre della Chiesa, che si festeggerà d’ora in poi ogni lunedì dopo Pentecoste, trattasi di un libro di piccole dimensioni e poche pagine ma densissimo di contenuti.

CATENA DOLCE - JADDICO

“Catena dolce che ci riannodi a Dio” è un ausilio utilissimo a tutti i fedeli cristiani (e quindi mariani, secondo la celebre espressione di San Paolo VI) che vogliono trovare comode ed agevoli meditazioni per meglio pregare il Santo Rosario (la preghiera mariana per eccellenza) ma non solo questo. Il volumetto, infatti, è un piccolo scrigno di canti, preghiere, lodi, suppliche a Maria “Flos Carmeli” ma anche “Mater Ecclesiae”,  di agevole lettura e consultazione.

Il tutto impreziosito dai magnifici disegni di padre Enzo Caiffa OCD, Rettore del Santuario di Jaddico che dal 1986 è custodito proprio dai Carmelitani Scalzi: luogo bellissimo, ristoro per l’anima ed il corpo di sempre più pellegrini.

Del talento artistico di padre Enzo si giova la chiesa: tele belle ed ispirate arricchiscono in modo notevole il Santuario brindisino. La cosa singolare è che pochissimi sanno che l’autore di quei quadri è proprio questo “vulcanico” Religioso, gallipolino di nascita e totalmente Sacerdote – e sacerdote Carmelitano- per gioiosa vocazione.

Chi già frequenta il Santuario può trovare agevolmente il libro (in sacrestia, nel negozietto o nell’atrio durante i giorni festivi) mentre per chi ancora non conosce Jaddico….è l’occasione propizia per recarsi! Magari proprio in occasione della festa di Maria Madre della Chiesa che per il Santuario d’ora in poi sarà Solennità. Appuntamento, dunque, per lunedì 21 Maggio. O sennò quando volete: il Santuario è sempre aperto, notte e giorno. E sapeste quanti fedeli durante le ore notturne –specialmente d’estate ma non solo- si fermano lungo la Superstrada Brindisi-Bari e s’immergono nella pace del Santuario accolti amorevolmente dalla Vergine Maria nella sua casa!

cosimo de matteis

STEFANO ROCCA, ENZO CAIFFA, “Catena dolce che ci riannodi a Dio”. Meditiamo e preghiamo insieme il Santo Rosario, S.i.p (Locopress.it), Brindisi, 2018, pp.56

Articolo Anna Maria VENTISETTE - 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...