La De Mari col partito di Adinolfi (ma il Pdf è spaccato)

Lo ha annunciato qualche ora fa in un post pubblicato su facebook. Originariamente sul suo profilo, poi il medesimo post è comparso nella Pagina Facebook denominata “Avvocato Gianfranco Amato Fanpage”. Nella pagina del baffuto giurista il post è intitolato “SCENDO IN CAMPO CON IL POPOLO DELLA FAMIGLIA”. Lo stesso post, mentre scriviamo, non è comparso nelle tantissime pagine di Adinolfi (che invece, stando a quanto scrive sul suo profilo,  pare impegnato in polemiche con un membro del “Comitato Difendiamo i Nostri Figli”. ). E questo potrebbe avere un significato preciso: sono con Amato e non con Adinolfi. Ma questa, naturalmente, è una nostra mera ipotesi.

SILVANA DE MARI FB

Silvana De Mari (foto tratta dal suo profilo facebook)

Non è invece una ipotesi la maretta esistente tra il PDF ed il CDNF, o meglio: tra alcuni esponenti del PDF ed alcuni rappresentanti del CDNF. Ma questa non è una novità: la fuga in avanti, all’indomani del grande raduno al Circo Massimo, frantumò letteralmente il Comitato. La fondazione del partito non venne mai autorizzata e, purtroppo, quella dei giorni seguenti, con tanto di foto (CLICCA QUI), fu una “finta” pace e non una vera riconciliazione. Adinolfi ed Amato sono andati dritti per la loro strada, il Comitato ha proseguito nella sua.

La novità delle ultime ora, oltre all’ingresso della De Mari nel PDF, è la pericolosa aria di forte tensione che si registra all’indomani dell’Assemblea romana del 30 Dicembre: com’era prevedibile –perché la gatta frettolosa fa i figli ciechi- il partito non si è mai dato una struttura (né, forse, è questa la volontà di alcuni) ed ha agito con uno spontaneismo che ha prodotto solo tanti capetti locali, su e giù per l’Italia, e soprattutto moltissimi mugugni verso la gestione del partito da parte di Adinolfi: una sorta di padre-padrone che non ammette repliche.

C’è chi parla di un dualismo fra lui ed  Amato –il ché già sarebbe deleterio per un partito che dice di ispirarsi a valori cristiani, con punte isolate di fanatismo ed integralismo- ma la realtà è che, inevitabilmente, i nodi stanno venendo al pettine. Queste sono le normali conseguenze di un partito “fondato” frettolosamente, in modo quasi “furtivo” e con la ferma disapprovazione di Massimo Gandolfini (CLICCA QUI). Ci fermiamo qui, per ora, tralasciando sul grosso problema Adinolfi (su cui grava come un macigno la sua situazione coniugale) e tornando alla decisione della De Mari.

Non ci sono dubbi: Silvana De Mari, come detto in apertura, ha rotto gli indugi. Si candida con il partito attualmente guidato da Mario Adinolfi. Il suo lungo scritto si conclude con queste parole: “Ho deciso di scendere in campo. Mi sono fidata di Gayburg e di Facebook. Quello più bersagliato è Adinolfi. Scendo in campo con il Popolo della famiglia.. Naturalmente sarei lietissimo se in Parlamento approdasse la coraggiosa dottoressa Silvana De Mari. Ma la questione è un’altra e riguarda il PDF (clicca qui) che a sessanta giorni dal voto è spaccatissimo e soprattutto senza nessuna organizzazione. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

cosimo de matteis

 

Annunci

6 pensieri su “La De Mari col partito di Adinolfi (ma il Pdf è spaccato)

    • Gentile Michelangelo,
      questo cambio di casacca conferma due cose : la fuoriscita di molte persone (in questo caso l’ex Candidato Sindaco di Napoli non n di Pizzighettone) proprio on queste ore in cui di stanno dividendo le poltrone (che ci saranno solo cpn l’improbabile tre per cento ed ammesso che si riescano a raccogliere bem 25 000 mila firme) . E ciò palesa una organizzazione sul territorio molto carente pur avendo avuto due anni per strutturarsi.

  1. È edificante il sostegno che dà all’unico partito che fa dei principi non negoziabili la propria ragion d’essere. È chiaro che ci sono limiti. Ciò che non c’è invece sono valide alternative. Berlusconi è inaffidabile sui temi etici ma anche Lega e FdI sono lontani dall’esserlo. E allora invece difare le bucce al PdF cerchiamo di incoraggiarlo.

  2. Cari amici lettori ed anche commentatori, mi preoccupa che nella confusione dottrinaria, causata da Amoriis Laetitia, un adultero concubino, che persevera nella situazione stabile di peccato mortale, sguazzi a suo piacimento e riesca a plagiare persino cattolici ed addirittura presbiteri.

    E’ l’emblema del caos (ed anche uno “sberleffo satanico”) che un peccatore pubblico (che da scandalo, come han ribadito i coraggiosi Vescovi Kazaky – leggere qui quanto scrive in proposito Aldo Maria Valli:http://www.aldomariavalli.it/2018/01/03/ecco-perche-non-licet/ – e prima ancora quelli polacchi) che ha sbriciolato la sua famiglia ed il suo Matrimonio sacramentale, avendo figli e giacendo con altre donne, di cui una “sposata” a Las Vegas, oltre che giocatore d’azzardo (ecc ecc) guidi un sedicente “partito della famiglia”. Siamo alla frutta!

  3. Bene, si fidi pure di Tabacci regolarmente coniugato, di Lupi, che apprezza la struttura giuridica delle unioni omosex, di Alfano o di Costa che applaudivano sotto il palco del Family Day…
    Si potrebbe continuare per molte righe. Guardiamo ai contenuti, tralasciando la sinistra per ovvi motivi: Forza Italia e Lega hanno una totale assenza di nettezza quanto ai valori non negoziabili; FdI è guidato dalla Meloni che è in parlamento dal 1994 e di cui non si ricorda una sola proposta a favore della famiglia e della vita. Perché ci dovremmo fidare ora? Perché dovrebbero nel 2018 approvare, per esempio, il quoziente familiare di cui Casini (allora UDC con Mastella, Follini e Tabacci) parla dal 1994? Perché dovrebbero abrogare, le peggiori leggi assassine della famiglia dopo aver contribuito coi loro voti o le loro assenze a farle passare?
    L’unica proposta concreta per un cristiano che creda veramente in quelli che Papa Benedetto XVI ha efficacemente definito “princìpi non negoziabili” è il PdF. Tutto il resto è noia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...