Niente Eucaristia per gli adulteri, lo ribadisce anche il Vescovo Peric

ratko-peric

Monsignor Ratko Peric, Vescovo di Mostar-Duvno : «I cattolici sposati validamente che abbiano successivamente divorziato e si siano nuovamente sposati, non possono ricevere la santa Comunione fino a quando non avranno risolto la propria situazione in contraddizione con la Legge di Dio».

E’ datata 22 ottobre e protocollata con il numero 1281/2016 la Circolare diramata dal Vescovo di Mostar-Duvno Mons. Ratko Peric e valida in tutto il Territorio della Diocesi, chiesa parrocchiale di Medjugorje inclusa. In essa, una sorta di “promemoria per i confessori”,  mons. Peric ribadisce in modo molto chiaro e netto che chi vive in situazione di peccato non può accostarsi alla Eucaristia.

Nella Circolare viene precisato, sulla scorta di tutto il Magistero di sempre e nello specifico la Familiaris Consortio, la Sacramentum Caritatis e naturalmente il Catechismo della Chiesa Cattolica,  che quelle persone che vivono situazioni coniugali irregolari (adulterio, convivenza) non possono ricevere il Sacramento della Eucaristia.

CCC copertinaPrima di addentrarsi  nei Documenti  magisteriali (in particolare degli ultimi 35 anni) il Vescovo di Mostar cita testualmente l’ammonimento paolino “Perciò chiunque in modo indegno mangia il pane o beve il calice del Signore, sarà reo del corpo e del sangue del Signore.Ciascuno, pertanto, esamini se stesso e poi mangi di questo pane e beva di questo calice; perché chi mangia e beve senza riconoscere il corpo del Signore, mangia e beve la propria condanna chiaramente espresso nella Prima Lettera ai Corinzi (Capitolo 11, versetti 27, 28 e 29).

Ha fatto conoscere questa importante Circolare (per leggerla integralmente cliccare qui) , che ha valore anche per tutti i milioni di pellegrini che si recano a Medjugorje, il giornale online “La Nuova Bussola Quotidiana” con un articolo di Guido Villa di oggi, Domenica 27 novembre 2016, festa della Medaglia Miracolosa e Prima Domenica d’Avvento.

se-sapesteE riportiamo, concludendo, proprio alcune parole del citato articolo: “Come testimoniano molti fedeli in situazioni familiari irregolari che si sono convertiti a Medjugorje, presso la Madonna non c’è spazio per la falsa misericordia che finge di non vedere il peccato insito nelle situazioni matrimoniali irregolari e nelle convivenze.

Le guarigioni spirituali, anche in ambito familiare, che avvengono a Medjugorje testimoniano che la strada della conversione e dell’abbondono del peccato indicata dalla Madonna a conferma della dottrina della Chiesa, e ora nuovamente messa nero su bianco da mons. Peric, è l’unica strada che può guarire le ferite di tante anime sofferenti.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...