OMOSESSUALITA’ – Istruzioni della Santa Sede per l’ammissione al Seminario

Nel riproporre questo importantissimo -basilare- Documento si vorrebbe precisare che, a scanso di equivoci, non è presente nessuna acredine specifica verso quei Sacerdoti che hanno radicate tendenze omosessuali (il Documento, del resto, è fin troppo chiaro. Sempre se uno vuol leggerlo).

Va parimenti condannata -si: CONDANNATA- la condotta libertina e mondana di quei preti che -scusate la brutalità- hanno rapporti sessuali con donne macchiandosi di peccati enormi (loro e le poco di buono che ci stanno). Sovente costoro son identificabili ancor più facilmente di quelli dell’altra sponda: abbigliamento casual o trasandato, occhio poco puro, sguardo peccaminoso e frequentemente li si vede in compagnia di donne (la tipologia classica è “donne sposate sui 40/50”, ma anche nubili o, spessissimo, donne separate)
Spesso costoro, nei discorsi e -sacrilegio!- anche durante la spiegazione della Parola di Dio (omelia) insistono sulla “completa” umanità di Cristo. E, aggiungono questi sporcaccioni, quasi per diminuire gli scrupoli (loro e delle malcapitate) che Gesù “era un uomo come tutti” e, bestialmente ammiccando con gli occhi verso le fedeli presenti a Messa, ripetono la trita e ritrita eresia (riproposta dal fecale “codice da vinci”) secondo cui Cristo avrebbe avuto regolari rapporti sessuali!
Ecco, i preti sporcaccioni non sono SOLO quelli che praticano la omosessualità.

Dio abbia pietà delle nostre miserie e ci usi misericordia donandoci la grazia di un vero pentimento ed una vera conversione: i finti convertiti (e le finte convertite) son più pericolosi dei peccatori “dichiarati”!

Il Bene vincerà

La Chiesa, come Gesù suo Capo, parla sempre molto chiaro. Il Sommo Pontefice, Vicario di Cristo, ha diramato delle precise indicazioni riguardo le persone che presentando tendenze omosessuali (e, più in generale, disordini e squilibri affettivi e psicologico-relazionali) che pretenderebbero di diventare Sacerdoti.

Di seguito il Testo integrale della Istruzione. La si legga, per favore. La leggano anche coloro i quali, con inganni e menzogne, hanno aggirato l’ostacolo ed oggi si ritrovano Sacerdoti e omosessuali. Come è noto il problema grosso non è la omosessualità in se ma la pratica costante di essa (situazione permanente di peccato mortale) e la convinzione (tecnicamente: “impugnare la Verità conosciuta”) che sia una cosa lecita. E non già uno dei peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio. Nessuna acredine contro gli omosessuali, ma soltanto dire la verità

SAN GIUSEPPE Patrono della Chiesa universale

CONGREGAZIONE PER L’EDUCAZIONE CATTOLICA

Istruzione
della Congregazione per l’Educazione Cattolica
circa i criteri di discernimento…

View original post 1.297 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...