La Madonna dei femminielli

IUTAManco la TeleKabul del comunista Sandro Curzi aveva tanta scaltrezza: si, l’emittente che alcuni definiscono “la tv di Galantino” ha una straordinaria capacità di tenere i telespettatori incollati allo schermo e soprattutto di far entrare  il messaggio nella testa di guarda la tv. Forse si ispirano alla parabola dell’amministratore disonesto il Vangelo racconta che venne lodato. Ma lo stesso San Luca aggiunge subito: I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce. Naturalmente non sta a noi dire se essi -gli autori- siano figli della luce o figli delle tenebre (chi siamo noi per giudicare Galantino e la sua televisione?) ma vogliamo proporvi questo servizio, andato in onda in questi giorni in cui la nazione italiana corre il grave rischio della equiparazione del Matrimonio con le unioni fra persone omosessuali. Rischio ben evidenziato anche da Papa Francesco, strenuo e coraggioso difensore della faniglia.

LUXURIA

Il transessuale Vladimiro Guadagno, militante di Rifondazione Comunista, e con un passato anche di droga e prostituzione,  in pellegrinaggio al Santuario di Montevergine.

Trattasi della cosidetta “Maronna o’ femminielli” (ci scusiamo coi lettori campani se non pronunciamo bene il loro caratteristico idioma) e del pellegrinaggio verso un Santuario Mariano da parte di persone omosessuali , gay , trans e persino Vladimiro Guadagno in arte Luxuria .

Ci fermiamo qui e vi lasciamo al servizio televisivo. Dura tre minuti o poco più e dopo, chi vuole, può postare liberamente le proprie riflessioni. Grazie fin da ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...