La nuova serie di “Don Matteo”? Dissolve la famiglia

belen-don-matteo-10-prima-puntataMai visto “Don Matteo” in vita mia, e neppure “Nonno Libero” e neanche l’Uomo Tigre: della televisione ho fatto, fin da ragazzo, un uso molto personale. Soprattutto calcio e notizie. Poi solo calcio ed infine niente tv. Al massimo uno sguardo veloce al televideo per vedere i risultati.
Stasera, per caso, mi sono seduto in cucina: mia sorella guardava Don Matteo, la prima puntata della nuova e decima serie. Queste ultime informazioni le avevo apprese dalla radio (quella si che l’ascolto. E tanto) che, stranamente, aveva tanto pubblicizzato la fiction e la ripresa della messa in onda. Non ho visto il primo episodio (c’era una ballerina sudamericana libertina) ma il secondo l’ho visto. Dall’inizio alla fine. E c’era tanto veleno.

dm 10
Mi avevano detto persone di provata fede ed aderenza al Vangelo di Cristo che Terence Hill recitava una parte bellissima. Colui che annunciava la Parola di Dio (“proprio i versetti del Vangelo” mi dicevano). E probabilmente nelle prime puntate è stato così. Oggi l’ho sentito parlare di “rivoluzione”, di Papa Francesco, di “abissi di luce”, e lo diceva ad adultere, assassini ed infedeli.
don matteoIn realtà tutta la puntata era costruita per distruggere, in modo soft, la famiglia come l’ha voluta Dio. Han usato lo stesso vecchio sistema dei radicali: proporre esempi estremi e “strappalacrime” per far passare il male per un bene.
Non entro nei dettagli: sono troppo disgustato. Mi resta la convinzione di far bene a non guardare la televisione (mi è venuto un fegato così stasera e non vorrei la cosa si ripetesse) epperò non posso ignorare che milioni e milioni di italiani la guardano.
lia-scopre-di-essere-incintaE stasera moltissime adultere, sporcaccioni a vario titolo, bugiarde, si sono sentiti compresi. E questo diciamo che può servire. Ma nessuno ha detto a questi milioni di peccatori che per proseguire serenamente nella vita occorre staccarsi dal peccato (dalle situazioni permanenti di peccato), pentirsi veramente, riconoscere le proprie colpe. Poi, passaggio essenziale, chiedere il perdono di Dio. Ma non solo di fronte ad un Crocifisso e con un pianto. Occorre la Confessione, la confessione sacramentale. E poi, lo ribadisco, tagliare nettamente con le situazioni irregolari in cui si vive.
giulio-e-lia-si-bacianoMa questa, che è la vera Via da seguire (Gesù ha detto: Io sono la Via, la Verità e la Vita) non la percorrerà nessuno. Si limiteranno a piangere un po’, al massimo si renderanno conto di aver fatto degli sbagli ma nessuno si pentirà: il prete della fiction non ha chiesto questo. Ha parlato di un abisso di luce. E poi tanti sconci baci in prima serata e tanti figli adulterini, figli del peccato e prigionieri di bugie inconfessabili, nessun matrimonio ma solo tante unioni provvisorie, ed un egoismo travestito da amore. Anche stasera la massoneria ha vinto, e satana è contento. Grazie Rai, grazie monsignor Galantino, grazie “nuova Chiesa” di Papa Francesco e la sua revolusiòne dela teneressa.

bacio-tomas-e-laura-2

Annunci

6 pensieri su “La nuova serie di “Don Matteo”? Dissolve la famiglia

  1. Buonasera
    Ho letto con interesse l’articolo qui sopra e anche quello legato alla critica di Robi Ronza. A proposito di questo, mi interesserebbe sapere anche in che cosa lui avrebbe torto, dato che si limita ad una semplice critica.
    Ma veniamo al dunque. Io non mi ritrovo per nulla con ciò che c’è scritto qui. Io leggo e comprendo una critica alla serie tv, una critica alla vita dell’uomo un’impossibilità di raggiungere la salvezza eterna. Leggo di tagliare con questi esempi, della confessione, della vita, dei figli del peccato, della distruzione della famiglia. Da che mondo è mondo, l’uomo è peccatore, l’uomo è imperfetto. Solo Gesù è senza peccato, è perfetto. La perfezione non è umana. Molte persone si riconoscono in ciò che hanno (e ho) visto perchè non parla di finzioni, di un mondo perfetto, di un mondo senza peccato, di una vita fondata sulle piccole cose (vedi È arrivata la felicità, fiction basata sull’amore, un amore “fisico”, che non regge e alla prima occasione si rompe). Questa fiction ha come tema principale la vita, l’Amore con la A maiuscola: quello che Dio ha per i suoi figli. E fa capire a chiunque, anche ai genitori con ” figli del peccato”, ad “adultere e sporcaccioni” che se ti penti, e ti lasci accogliere dalla misericordia di Dio e affronti questo cammino con un amico, un sacerdote, puoi salvarti, puoi rinascere. La confessione è certamente necessaria, ma non c’è nulla di inconfessabile, perchè la grazia e la misericordia di Dio sono infinite. Il Vangelo dice anche che Gesù non è venuto a curare i “sani ma i malati”. Così don Matteo (pienamente uomo e pienamente prete) aiuta, ascolta, dá consigli di vita e soprattutto non giudica. Non giudicare e non sarai giudicato.

  2. Hai scritto: “…. E poi, lo ribadisco, tagliare nettamente con le situazioni irregolari in cui si vive….” Bene, ti sottopongo la situazione di mia sorella, sposata con un animale nullafacente, sempre ubriaco,bestemmiatore. che la picchiava e picchiava pure la figlia; pare che abbia pure tentato di volentarla Dopo qualche anno di questa vita mia sorella si è alfine decisa a divorziare e da circa dieci anni si è sposata con un altro uomo degno di questo nome che l’ha accolta teneramente e così pure la figlia di primo letto e l’altro figlio avuto da quest’uomo. Non riesco nemmeno lontanamente a pensare che esista un Dio che vuole il male delle sue creature!! Che cosa dovrebbe fare mia sorella? Ritornare dalla bestia mandando al diavolo l’attuale marito? Mi dai cortesemente una risposta? Grazie

    • Buonasera.
      Ho letto il suo intervento e vorrei dare anche il mio parere.
      Anch’io sono dell’idea che non esista un Dio che vuole il male dei suoi figli. Ma il male esiste, c’é sempre stato e ci sarà sempre purtroppo. Se Dio permette il male, é perché c’é sempre un bene piú grande che lo vince. Anche sua sorella l’ha trovato. Ha capito che non poteva essere legata a quell’uomo, da quanto capisco, indegno di tale nome. Ha reagito al male, anche a costo di violare il vincolo sacro del matrimonio. Ma leggendo l’articolo capisco il contrario. Capisco che non avrebbe potuto farlo, che non avrebbe dovuto rompere il matrimonio, che non avrebbe potuto avere un figlio con un altro uomo. E questo é proprio quello che insegna don Matteo: vivi la tua vita, non lasciartela portare via da qualcuno o qualcosa, da un uomo che ti picchia, da un figlio che ti insulta e ti ignora, da un padre che non vuole che tu sia te stesso, da una vita vuota, fondata su piaceri e sogni, impulsi e irrazionalità. Don Matteo ti interroga (o almeno a me fa questo effetto, ma per esempio per mio cugino che non é credente é la solita commedia con un tocco di giallo, né piú né meno) sul senso della vita, sul senso delle cose, sul senso dell’Amore. Ti fa capire che da solo non vai da nessuna parte, che hai bisogno di qualcuno con cui camminare, compiere un percorso, una strada che ti porta alla vita autentica. Ti fa capire che vali anche se sei la persona piú meschina del mondo, se hai compiuto un atto malvagio, che la vita va avanti, indipendente dal fatto che tu lo voglia o meno, quindi ti conviene prenderne atto e non stare con le cuffie, isolato dal mondo, ignorando il reale, il mondo che ci circonda. Ti invita a piangere degli errori, a rialzarti, a chiedere aiuto: a mendicare.
      Sono d’accordo sul fatto che certe scene potevano evitarle, come Belen o il figlio di Lia, che sono elementi puramente da commedia, presenti in ogni fiction ormai, ma che a mia opinione fanno capire come l’uomo senza un faro che illumina la via si perda, ed é infelice. Ma la misericordia di Dio é infinita, e don Matteo lo fa capire: “quelle come te ci supereranno in Paradiso”.

      • Grazie per la bella risposta. Io ho sempre pensato che mia sorella ha fatto benissimo a comportarsi così come si è comportata. Auguri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...