LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA COME UN SECONDO BATTESIMO

GESU' CONFIDO IN TE

GESU’ CONFIDO IN TE

Domenica 12 aprile 2015 ricorre la Festa della Divina Misericordia. Essa, secondo l’intenzione di Gesù, deve essere il giorno di riparazione e di rifugio per tutte le anime e specialmente per quelle dei poveri peccatori. In quel giorno, infatti, l’immensa generosità di Gesù si spande completamente sulle anime infondendo Grazie di ogni genere e grado, senza alcun limite.

Ne è la prova la Grazia principale che Gesù ha legato alla festa della Misericordia per chi si confesserà e comunicherà in quel giorno, che consiste nella totale remissione dei peccati che non sono stati ancora rimessi e di tutte le pene derivanti da questi peccati.

Nostro Signore Gesù Cristo. infatti, disse esplicitamente a Santa Faustina Kowalska, queste precise parole: “In quel giorno, chi si confesserà e comunicherà conseguirà la remissione totale delle colpe e delle pene” (Quaderno I, p. 132, La Divina Misericordia nella mia anima. Il Diario di S.Faustina).

“Questa Grazia” -spiega don I. Rozycki, studioso del messaggio della Divina Misericordia- “è qualcosa di decisamente più grande che l’indulgenza plenaria. Nelle promesse riportate, Cristo ha legato la remissione dei peccati e dei castighi con la Comunione ricevuta nella Festa della Misericordia, il 12 aprile 2015, ossia da questo punto di vista l’ha innalzata al rango di “secondo Battesimo”.

In modo particolare la Festa sarà un’ottima occasione di riaccostarsi ai Sacramenti per tutti quei fratelli che per motivi personali non si confessano e comunicano da diversi mesi o anni. Non dubitiamo dell’immensa bontà del Signore che ci attende a braccia aperte e approfittiamo della Festa per lavare ogni nostra colpa nel Preziosissimo Sangue.

SUOR FAUSTINA GP2 E GESU MISERICORDIOSO

http://www.festadelladivinamisericordia.com/

Le condizioni per acquistare il Perdono sono quelle prescritte per tutte le indulgenze plenarie e cioè:

1) Confessione sacramentale per essere in Grazia di Dio (negli otto giorni precedenti o seguenti);

2) Partecipazione alla Messa e Comunione Eucaristica;

3) Recitare alcune preghiere. In particolare:

Il CREDO, per riaffermare la propria identità cristiana;

Il PADRE NOSTRO, per riaffermare la propria dignità di figli di Dio, ricevuta nel Battesimo;

UNA PREGHIERA SECONDO LE INTENZIONI DEL PAPA (Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre), per riaffermare la propria appartenenza alla Chiesa, il cui fondamento e centro visibile di unità è il Romano Pontefice.

Annunci

Un pensiero su “LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA COME UN SECONDO BATTESIMO

  1. Pingback: LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA COME UN SECONDO BATTESIMO – gipoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...